Rossi il più veloce nel mattino di Misano, poi sesto al termine di libere comandate da Pol Espargaro. Super Bastianini nella Moto3

di 

9 settembre 2016

valentinorossifp1-630x415MISANO ADRIATICO – “Attaccare fin dal venerdì” era stato il diktat di Valentino Rossi alla vigilia del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini. E il tavulliese è stato di parola: mostrandosi il più veloce nelle prove libere del mattino dove, a rubare la scena, è stato suo malgrado la caduta con lesione vertebrale di Andrea Iannone (leggi qui precedente articolo Pu24). Per il pilota Ducati un’esclusione dal Gp domenicale che pareva inizialmente scontata non è ancora del tutto certa sulla base di esami medici possibilistici che daranno l’ultimo parere nella giornata di sabato sulla sorprendente partecipazione o definitiva diserzione dal circuito romagnolo.

Nelle libere delle 14, è invece Pol Espargaro (1’32″769) confermando il suo feeling col Santamonica visto che la sua Yamaha aveva pure chiuso seconda dietro Rossi nelle libere del mattino. Rossi che archivia il pomeriggio col sesto tempo, preceduto anche da Pedrosa e Dovizioso, secondo e terzo. Quarto Marc Marquez, protagonista di una caduta senza conseguenze al mattino, quinto Jorge Lorenzo.

Nella Moto3 zeppa di “piloti di casa” brilla il manico romagnolo di Enea Bastianini che è stato il più veloce sia nella prima che nella seconda sessione di prove libere seguito da Binder e Mir. I migliori fra gli altri italiani: Di Giannantonio quinto, Migno ottavo, Antonelli nono.

Nella Moto2 il giapponese Nakagami risulta il più veloce in entrambe le sessioni di prove libere. Secondo Zarco, terzo Baldassarri con un ottimo ultimo tentativo lanciato. Fra gli altri italiani: Corsi settimo, Pasini ottavo, Morbidelli decimo,  Luca Marini 22esimo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>