Ruba tutto l’incasso del bar: nei guai 60enne urbinate

di 

10 settembre 2016

Il commissariato di polizia di Urbino

Il commissariato di polizia di Urbino

URBINO – Personale della Polizia di Stato in servizio presso il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Urbino è intervenuto nella mattinata di ieri presso un noto bar del centro storico di Urbino per un furto perpetrato nella precedente notte.

Ignoti avevano trafugato l’incasso della giornata, pari a circa 865 euro, che il titolare del bar aveva riposto all’interno del locale. Il tutto avveniva senza alcun segno di effrazione. All’apertura del bar il titolare si avvedeva della mancanza del denaro e si recava immediatamente al Commissariato di Pubblica Sicurezza per segnalare l’accaduto.

Gli agenti della Polizia di Stato avviavano da subito le indagini, recandosi sul posto per effettuare un sopralluogo nel locale.

La mancanza di segni di effrazione consentiva agli investigatori di comprendere con più precisione i dettagli e la dinamica del furto.

Dalle emergeva che appena trascorse le 2 della notte di venerdì 8 settembre un uomo si introduceva all’interno del portone adiacente del bar oggetto di indagine. Da qui lo stesso, utilizzando una porta laterale lasciata non inchiavata precedentemente dallo autore del furto, che conduce verso l’annessa pasticceria, riusciva ad introdursi all’interno del bar e asportava l’incasso.

Gli agenti riuscivano, pertanto, ad appurare che si trattava di persona che ben conosceva la dislocazione interna del bar e le indagini si potevano pertanto focalizzare su una persona, noto frequentatore dell’esercizio commerciale, che corrispondeva alle immagini riprodotte dal sistema di videosorveglianza. 

L’uomo veniva rintracciato presso la propria abitazione, sita a poca distanza dal bar, un urbinate di 60 anni, pregiudicato, il quale dopo alcune resistenze ammetteva di essere l’autore del furto. Il denaro veniva ritrovato per gran parte all’interno di una lavatrice non funzionante posta in un fondo di pertinenza della propria abitazione, nascosto dentro una scatola di medicine. La parte mancante veniva rinvenuta nel portafoglio dell’uomo.

Portato in Commissariato l’uomo veniva deferito alla locale Autorità Giudiziaria per il reato di furto aggravato.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>