SuperPedrosa a Misano: Valentino Rossi secondo rosicchia altri punti a Marquez

di 

11 settembre 2016

Valentino Rossi a Misano (foto tratta da Fb da Valentino Rossi VR46 Official)

Valentino Rossi a Misano (foto tratta da Fb da Valentino Rossi VR46 Official)

MISANO ADRIATICO (Rimini) – Le bandiere gialle al Santamonica hanno smesso di sventolare a sette giri dalla fine del Gran Premio.

Quando Pedrosa, il pilota al quale alcuni  – che io chiamo affettuosamente e rispettosamente  “servi della gleba”-, consigliavano di “trovare nuovi stimoli”. Dani è stato protagonista di una bella rimonta poi, con una manovra da manuale, ha superato Vale Rossi prendendo il comando della gara.

Fino a quel momento Valentino aveva condotto le danze con grande autorità e classe, superando e staccando sin dalle prime tornate Lorenzo il quale, giro dopo giro, perdeva qualche millesimo.

Era palese che né lui, né Marquez, avrebbero potuto intralciare la marcia trionfale di Rossi,  in gran forma e padrone della pista fino a quando, dalle retrovie non è apparso lui, quel pilota  che per denigrarlo i succitati sopra tra virgolette chiamano “ Torero Camomillo”.

Con la sua Honda targata 26, il fantino di Sabadell prima si è bevuto  Crutchlow, quindi Dovi e poi Marquez. A quel punto, se il cronometro non inganna, è stato chiaro che Dani avrebbe agguantato prima Lorenzo ( altro pilota dato per bollito  sempre dai succitati) e poi il Dottore.

Avevo calcolato che lo avrebbe passato a nove giri dalla fine della gara. Ho sbagliato di due.

E quando il sorpasso c’è stato, anche in sala stampa al Santamonica è calato il silenzio e molti hanno dovuto, in fretta e furia, ridisegnare le pagine e cambiare i titoli già confezionati “ L’eterno Rossi tinge di giallo Misano”.

Dispettoso Pedrosa: “Ho spinto sin da subito – ha detto Vale Rossi – e quando mi comunicavano sulla lavagna che guadagnavo su Lorenzo mi rilassavo poi… mi hanno segnalato questo nome e mi sono detto no oggi no Pedrosa, magari tra due settimane ad Aragon.. a casa tua  ma è arrivato, ci ho provato a resistergli ma era impossibile perché lui aveva un altro passo”.

E sì, “Pedro” è stato implacabile ed ha vinto una gara che vale un Mondiale mentre il popolo giallo si è trasferito con le sue bandiere sotto il podio del Santamonica, per andare a fischiare Lorenzo e rumoreggiare mentre risuonava l’Inno spagnolo dedicato al vincitore.

Oggi Valentino ha rosicchiato altri punti iridati a Marquez,quarto al traguardo, ora il distacco tra Marc e Vale in classifica è di 43 punti a cinque gare dalla fine del campionato.

LA CURIOSITA’

Nella vittoria di Pedrosa c’è un piccolo contributo di Pesaro visto che il casco Arai è disegnato nell’atelier  Starline di Roberto Marchionni, da venticinque anni presente nel Mondiale moto: “Quella livrea del casco l’ho disegnata per Dani lo scorso anno – ha spiegato Marchionni – e l’ha indossata per la prima volta a Suzuka vincendo la gara. Ecco, da allora Pedrosa non ha più voluto cambiarla”.

Una menzione speciale a Lorenzo Baldassarri il pilota dell’Accademia VR46 che vive a Pesaro e che ha vinto alla grande la gara della Moto 2: Balda è andato forte e, a due giri dalla fine, ha piegato Rins.

Bravo Lorenzo se oggi a Misano è stato possibile ascoltare l’Inno di Mameli è merito tuo.

Menzione speciale anche all’Autodromo Santamonica che ha saputo accogliere 100.496 spettatori e a tutti coloro che hanno collaborata alla riuscita di questo evento, un evento davvero speciale.

2 Commenti to “SuperPedrosa a Misano: Valentino Rossi secondo rosicchia altri punti a Marquez”

  1. SmaneTONER scrive:

    Servi della Gleba mi piace…. finalmente pane al pane e vino al vino e chi vuol capire….

  2. Marika scrive:

    Io invece NON ho capito proprio, perche’ servi della gleba? Mah… e il nomignolo Torero Camomillo NON mi risulta fosse mai stato detto per denigrarlo, ma un vezzrggiativo detto con affetto, così come Superpippo al Sic♥ e altri..
    E più volte è stato ribadito questo concetto pubblicamente, MAI si è voluto offendere Pedrosa. Anche perché credo che NESSUNO possa voler male ad uno dei piloti più tranquilli e corretti del Paddock… tranquillo in ogni senso, ha solo un difetto di sveglia nei momenti meno opportuni…. ahaha mannaggia oggi ha fatto un po’ il guastafeste però .. ahaha e lo dico senza cattiveria alcuna, ci mancherebbe, ha fatto la SUA gara… ma una domanda mi sorge spontanea: PERCHÉ NON ha avuto la stessa grinta a Valencia 2015? Perché anche lo scorso anno, la gara della vita l’ha fatta proprio contro Vale, rubandogli punti preziosi per il mondiale? Mah , ha un tempismo incredibile a scegliere i momenti meno oppurtuni per i suoi risvegli 😉 Pedrosa è cmq uno dei 4 o 5 piloti più forti e più talentuosi al mondo, ha la Honda ufficiale da circa 10 anni, ma sarebbe ipocrita negare che negli ultimi anni, SOLO in una o al massimo 2 gare all’anno, emerge dal suo torpore … ahaha ha ragione Vale.. ma proprio oggi doveva fare la sua gara dell’anno? Non sarebbe stato meglio ad Aragon, a casa sua? Ma queste sono le gare e Pedrosa è come la Pasqua.. quando arriva, arriva ahaha… scherzi a parte, suo diritto scegliere come e quando venir fuori e cmq onore e merito alla sua vittoria. Ma che dire di Vale♥ che NON ha mollato un attimo, che si è sudato questa gara dal 1° giro all’ultimo, dando TUTTO se stesso al 146%… Ci teneva troppo a vincere qui, davanti al SUO pubblico, davanti alla marea Gialla che lo AMA almeno quanto LUI ama noi, i suoi tifosi … che incassiamo con sportività il colpo dato da
    Pedrosa e GODIAMO però per questo brillante 2° posto, perché Vale e’ riuscito a tenersi dietro i 2 avversari più diretti e a rosicchiare ancora punti sia a Marquez che a Lorenzo, che sotto il sole è riemerso, ma Non abbastanza per battere questo Valentino a tutto cuore r a tutto gasss…Pero’ nella conferenza dopo gara, sara’ stato che NON aveva digerito di avet preso ancora paga dal suo compagno di squadra, ma Jorge ha perso un’altra occasione per far miglior figura e TACERE.. invece in modo davvero ridicolo e ingiustificato, ha avuto il coraggio di LAMENTARSI del sorpasso di Vale, dicendo che è stato poco pulito … CHE?? Sarà stato pure un sorpasso deciso, ma di sicuro NON scorretto e giustamente Vale ha replicato che se si deve metterla in questi termini, allora Pedrosa con lui, ha fatto un sorpasso maggiormente tosto e ha dovuto correggere la sua traiettoria, ma queste sono le gare e come disse qualcuno, questo sport NON è danza classica… anche se Non sono belli i fischi a Lorenzo, bisogna dire che lui se li va proprio a cercare, con le sue continue PROVOCAZIONI.. il peggior nemico del n.99 ? Jorge Lorenzo stesso, si danneggia sempre da solo… ma preferisco parlare di un ALTRO Lorenzo .. MOLTO più solare, simpatico e fortissimo come l’italianissimo Baldassarri e che come sottolineato giustamente nell’articolo sopra è stato l’Unico ad aver fatto suonare l’inno di Mameli e a far gioire la VR46 Academy , compreso ovviamente il MAESTRO Vale, che gli ha mandato un bacio dalla telecamera e che si è complimentato con lui, anche per aver seguito i suoi consigli nella preparazione al Ranch. Anche queste sono soddisfazioni e anche se oggi è mancata per poco la vittoria di Vale♥, la festa del popolo Giallo è stata ugualmente bella e colorata e il circuito dedicato all’indimenticabile Marco ♥ Simoncelli era luminoso e caloroso, come nelle più belle giornate di sole.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>