La Consultinvest torna da Parma con un secondo posto al Memorial Bartolazzi

di 

12 settembre 2016

PARMA – Una vittoria e una sconfitta per la Vuelle nel memorial Bertolazzi, che ha visto Pesaro impegnata nel weekend a Parma, contro formazioni che dovrebbero far parte della sua stessa fascia di merito, nel campionato che inizierà esattamente tra venti giorni.

La Consultinvest sabato, aveva battuto nettamente Cremona, con vantaggi anche più ampi del più dieci conclusivo, mentre ieri, nella finale contro Brescia, il punteggio era ancora in perfetto equilibrio fino a due minuti dalla fine, con i lombardi che nelle ultime azioni sono stati più freddi, finendo per vincere con cinque punti di scarto.

E’ stata una Vuelle ancora alle prese con gli infortuni, quelli che hanno lasciato in panchina gli esterni Fields ed Harrow e che hanno impedito a Zavackas di essere presente nella finale, dopo aver rimediato una botta al piede nel match contro Cremona. Piccoli disagi fortunatamente, che dovrebbero essere risolti in settimana, ma che non aiutano certamente coach Bucchi, alle prese con una rotazione corta, dove il baby Cassese è stato schierato per due volte nello starting five e dove hanno trovato spazio anche Serpilli e Bocconcelli, con praticamente sei soli titolari disponibili e non al 100%.

La rotazione corta, ha responsabilizzato Marcus Thornton e il futuro play dei Celtics, non si è certo tirato indietro, tirando fuori due prestazioni super da 23 e 28 punti, con tanto di triple messe a segno (sette complessive), assist per i compagni e canestri in entrata di pregevole fattura, che hanno raccolto gli applausi del pubblico emiliano presente al piccolo palazzetto parmense. Buono anche il rendimento di Ceron, sempre in doppia cifra in queste amichevoli estive, che sta sfruttando al meglio i problemi fisici di Jasaitis, che continua ad essere il più indietro di condizione dei biancorossi ed utilizzato per non più di dieci minuti dal suo coach. Ritardo di condizione che inevitabilmente ha caratterizzato anche Jarrod Jones, al suo debutto con la maglia Vuelle in questo torneo, dove ha fatto vedere comunque cose apprezzabili, ma per giudicarlo si dovrà aspettare ancora qualche giorno.

premiazione_torneo_parma-2Le note positive, oltre che da Thornton, sono arrivate da Landry Nnoko, soprattutto a rimbalzo, agevolato sicuramente dall’ampio minutaggio derivante dalle assenze, ma il camerunense sta acquisendo esperienza e se in fase offensiva, i suoi punti scaturiscono ancora dagli assist dei compagni, nelle lotta a rimbalzo sta cominciando a sfruttare la sua grande elevazione, sporcando una marea di palloni per agevolare anche i compagni.

Senza Harrow, Fields e Zavackas, la Vuelle ha faticato a produrre punti, ma in fase difensiva si è cominciato ad intravedere il lavoro svolto in allenamento, con qualche minuto di zona e parecchi aggiustamenti effettuati in corsa, finendo per subire solamente 66 punti di media nei due match, difesa che sarà la prima cosa all’ordine del giorno nella lista di coach Bucchi, che da domani inizierà il lavoro tecnico vero e proprio con i suoi giocatori, dopo le prime settimane passate più sulla fase fisica che su quella tecnica. Si cominceranno a provare nuovi schemi e nuove soluzioni tattiche, con la speranza che la Vuelle sia finalmente al completo, con Harrow da play e Fields da guardia, due giocatori indispensabili nell’economia della squadra, così come Jarrod Jones, in un reparto lunghi dove Nnoko è stato finora l’unico baluardo.

Nel prossimo weekend, la Consultinvest sarà impegnata a Lucca, in un quadrangolare con Pistoia, Torino, Varese, con la speranza che possa mettere in mostra tutto il suo potenziale, dato che finora non è potuta mai essere al completo, anche se non sempre tutto il male vien per nuocere, perché l’esperienza, ad esempio, acquisita giocoforza, in queste settimane da Nnoko, potrebbe risultare molto utile per l’unico rookie della Vuelle, così come i minuti giocati dagli juniores Cassese e Serpilli.

Vi ricordiamo inoltre che da mercoledì, potranno sottoscrivere gli abbonamenti tutti coloro che non lo hanno rinnovato finora, magari perché vogliono cambiare posto, e tutti i nuovi abbonati, con la società che ha tappezzato le panchine della città con cartelloni pubblicitari, per una campagna che speriamo possa contribuire ad alzare il numero della tessere vendute, in attesa che da via Bertozzini arrivi la comunicazione ufficiale, su quante persone hanno rinnovato il loro abbonamento, nelle prime due settimane.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>