Dopo il restauro torna a Mombaroccio la statua del Beato Sante

di 

13 settembre 2016

MOMBAROCCIO – Grazie alla collaborazione tra i Comuni di Fano e Mombaroccio, su suggerimento di Padre Giancarlo Mandolini, è tornata stamane al Santuario del Beato Sante la statua lignea policroma che lo raffigura, volto giovane e rassicurante, con il suo saio francescano e i simboli della fede: la croce, il rosario, il cordone bianco, il sole dorato e l’aureola raggiante.

La scultura, opera di una ignota maestranza locale del XVIII secolo, arricchiva insieme ad altre quindici statue di santi francescani la chiesa fanese di Santa Maria Nuova, e lì era rimasta fino al 1959.

Dopo diverse vicissitudini, tra cui un lungo periodo in una nicchia interna nel convento di Mombaroccio, alla fine del 2012 è stata affidata alle cure dell’Atelier del Restauro di Fano. Qui le restauratrici Maria Letizia Andreazzo, Paola Bartoletti e Beatrice Biagetti hanno effettuato l’intervento che l’ha riportata alle condizioni originali.

La statua, accolta dal Sindaco Angelo Vichi e dal Padre Guardiano Fra Tommaso, è stata collocata nella cappella dedicata al Beato Sante, accanto alla teca che conserva le spoglie del Santo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>