Gucci-Gucci-Gucci: Padova ko, esulta l’Alma (3-1): il live dal Mancini

di 

13 settembre 2016

L'entrata in campo di Fano e Padova

L’entrata in campo di Fano e Padova

AJ FANO – PADOVA 3-1
AJ FANO (4-3-1-2): Menegatti; Lanini, Torta, Ferrani, Taino; Gualdi, Bellemo, Schiavini; Borrelli (43′ st Zullo); Gucci, Cocuzza. A disp. Andrenacci, Zigrossi, Di Nicola, Carotti, Cazzola, Favo, Masini, Sassaroli, Ingretolli, Taino, Zupo, Camilloni. All. Cusatis.
PADOVA (3-5-2): Favaro; Sbraga, Emerson, Russo; Madonna (26′ st Neto Pereira), De Risio (32′ st Mazzocco), Mandorlini, Dettori, Tentardini; Altinier (41′ st Fantacci), Alfageme. A disp. De Bastiani, Germinale, Gaiola, Boniotti, Cappelletti. All. Brevi
ARBITRO: Guarnieri di Empoli
RETI: 18′ pt, 16′ st e 38′ st Gucci, 43′ pt Madonna
NOTE: giornata calda, terreno di gioco in buone condizioni, spettatori 2.000 circa; espulso al 22′ st Alfageme; ammoniti Gualdi, Sbraga, Russo; angoli 0-4, recupero 1+

 

FANO – Alma che cerca contro il Padova la prima vittoria stagionale nel fantastico mondo della serie C. Formazione annunciata per i granata, col solo Gucci dal primo minuto rispetto all’undici di Bergamo, nel match con l’Albinoleffe che ha fruttato il primo punto stagionale. Padova priva del portiere Bindi, infortunatosi durante il riscaldamento: al suo posto Favaro. Il live dal Mancini:

PRIMO TEMPO

3′: Padova pericoloso con Dettori, che da buona posizione manda alto di poco sugli sviluppi di punizione laterale.
9′: gran palla in verticale di Schiavini per Cocuzza che non riesce ad angolare. Occasione potenziale.
13′: tiraccio di Borrelli ma Alma propositiva, che ha iniziato sicuramente meglio del Padova.
18′: Fano in vantaggio. Borrelli s’invola verso la porta ma viene contenuto da Favaro, arriva Gucci che mette sotto la traversa. FANO 1 PADOVA 1.
18′: poco prima era apparso uno striscione per Massimiliano Kapo Capanna, ultras vissino scomparso domenica: “Oltre i colori, oltre la rivalità, ciao Massimiliano vero ultrà”.
22′: Fano positivissimo, con Schiavini che dal limite coglie il palo. Disdetta.
33′: il Padova tiene ora il pallino ma senza rendersi pericoloso.
43′: all’improvviso pareggio del Padova, con cross perfetto di Tentardini per la testa di Madonna che incrocia in rete. FANO 1 PADOVA 1.
45′: un minuto di recupero.
46′: finisce il primo tempo. FANO 1 PADOVA 1.

SECONDO TEMPO

1′: inizia la ripresa con gli stessi undici per entrambe del primo tempo.
5′: ammonito Sbraga per fallo su Cocuzza.
6′: punizione di Borrelli da posizione impossibile che lambisce il palo, senza che un compagno riesca ad appoggiarla dentro.
12′: Lanini va via sul fondo, cross per Schiavini che di testa non riesce a coordinarsi.
16′: gran lavoro di Schiavini che manda Borrelli sull’out di sinistra, cross teso a centro area dove arriva Gucci che la mette dentro. FANO 2 PADOVA 1.
22′: gomitata di Alfageme a Ferrani, l’arbitro fa inspiegabilmente proseguire l’azione e poi lo caccia. Alma in vantaggio anche di un uomo.
26′: esce Madonna entra Neto Pereira.
31′: esce De Risio entra Mazzocco.
31′: Borrelli sbaglia a porta vuota, contrastato da un avversario.
32′: ammonito Gualdi.
37′: tiro da fuori di Mazzocco, Menegatti non trattiene, arriva Neto Pereira che di tacco non trova la porta.
38′: ingenuità del Padova, con Guadi da sinistra che va sul fondo e mette sul secondo palo un pallone che lo scatenato Gucci a volo d’angelo mette nella porta sguarnita. FANO 3 PADOVA 1.
41′: esce Altinier entra Fantacci.
43′: esce Borrelli entra Zullo.
45′: tiro di Emerson non lontano dalla porta.
45′: 4 minuti di recupero.
48′: ammonito Russo.
49′: punizione di Emerson che Menegatti respinge così e così, ma salva un difensore granata.
49′: è finita. Primo sorriso dell’Alma in Lega Pro. FANO 3 PADOVA 1.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>