Vuelle a Lucca per il Trofeo Carlo Lovari: contro Pistoia, Varese e Torino col dubbio Jasaitis

di 

15 settembre 2016

JasaitisPESARO – Ultimo quadrangolare in programma per la Vuelle che, prima dell’inizio del campionato – 2 ottobre – sarà impegnata solamente in altre due amichevoli, il 21 a Forlì e il 24 a Pesaro per il Memorial Alphonso Ford. Nel weekend la Consultinvest si trasferisce a Lucca, dove si svolgerà il Trofeo Carlo Lovari, che vedrà impegnate, oltre a Pesaro, Pistoia, Varese e Torino, tre formazioni che si sono rinforzate e che possono nutrire anche ambizioni da playoff.

Potrebbe essere finalmente una Vuelle al completo, anche se non al 100%, dopo i vari problemi fisici che, a turno, hanno colpito diversi giocatori: quello pienamente recuperato sembra essere Ryan Harrow, che ha risolto la piccola distorsione alla caviglia rimediata contro Recanati, mentre Fields prosegue il suo recupero dall’affaticamento muscolare che lo ha colpito nella zona addominale e potrebbe scendere sul parquet per qualche minuto, come Zavackas, alle prese con l’infiammazione al tendine d’Achille.

Più complessa la situazione di Jasaitis, che non ha veri e propri problemi fisici da risolvere, ma che è molto lontano da una condizione fisica generale accettabile, tanto che il suo coach, in settimana, ha dichiarato che in questo momento, non è il tipo di giocatore che avevano in mente e che ci vorranno diverse settimane prima di poter contare pienamente su di lui. Ma la Vuelle si può permettere di aspettarlo, o dovrà cominciarsi a guardarsi intorno, prima di comunicare alla Legabasket, i 12 giocatori tesserati per la prima giornata?

Quesito difficile, a cui potrebbero rispondere solamente i diretti interessati, ovvero il lituano e il suo allenatore. Jasaitis sano, sarebbe l’arma in più di Pesaro verso la rincorsa playoff, Jasaitis al 70-80%, ovvero con un minutaggio intorno ai 23-25 minuti, sarebbe comunque un valore aggiunto e consentirebbe a coach Bucchi di preservarlo per i momenti più delicati, magari schierando Ceron nello starting five e mettendo Simas nei minuti finali. Ma un Jasaitis nelle condizioni attuali è ugualmente utile alla Vuelle? Riteniamo di sì, perché oltre al rendimento sul parquet, c’è da considerare anche l’impatto che la sua esperienza può avere su un gruppo totalmente nuovo, a patto, naturalmente, che il lituano sia venuto a Pesaro, con lo spirito giusto, quello di un giocatore pronto a diventare il leader emotivo della squadra, dall’alto dei tanti trofei vinti in una carriera, che l’ha visto militare in formazioni d’Eurolega e raccogliere prestigiosi successi con la sua nazionale. Se Jasaitis considererà questa stagione, non come una di passaggio verso lidi più prestigiosi, ma come quella del pieno rilancio, dopo un’operazione comunque delicata, saremo tutti felici, altrimenti sarebbe il caso di mettere in chiaro le cose fin da subito.

TROFEO CARLO LOVARI – LUCCA 16-17 SETTEMBRE

VENERDI’ 16 SETTEMBRE

ORE 18.30
CONSULTINVEST PESARO – AUXILIUM TORINO

ORE 21
THE FLEXX PISTOIA – OPENJOB METIS VARESE

SABATO 17 SETTEMBRE – ORE 18.00:

FINALE 3°-4° POSTO

ORE 21.00: FINALE 1°-2° POSTO

Di Varese e Pistoia ci siamo già occupati nella presentazione del Torneo dei Consorzi e del quadrangolare di Parma della scorsa settimana, anche se Pesaro poi, non si è mai incrociata con le due squadre. I lombardi hanno perso 89-68 contro Torino nella finale del “Torneo 60 anni” domenica scorsa, accusando un calo di concentrazione nel finale e rispetto a 15 giorni fa, hanno la certezza di avere tra le proprie fila Massimo Bulleri, che ha appena firmato un garantito fino a giugno. Pistoia è tornata con due sconfitte da Parma e proprio ieri, ha firmato per tutta la stagione Brandon Solazzi, che la Consultinvest ha concesso in prestito, con la speranza che possa maturare, per poi tornare alla casa madre e conquistare un posto nei dieci.

AUXILIUM TORINO

I piemontesi hanno allestito una bella squadra, con Chris Wright e Peppe Poeta a dirigere le danze, DJ White a far male sotto canestro, l’ex Cremona Deron Washington col compito di svariare dal ruolo di guardia ad ala piccola, in un quintetto completato dal rookie Tyler Harvey e dalla guardia Jamil Wilson.

Coach Vitucci può pescare dalla panchina l’ex biancorosso Mirza Alibegovic, i lunghi Valerio Mazzola e Abdel Fall e il promettente 18enne David Okeke, per una Auxilium che aspetta l’arrivo del nuovo main sponsor per investire ulteriormente sul mercato, anche se già con questo roster, Torino potrebbe essere la vera sorpresa stagionale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>