A Pesaro scacchi in simultanea

di 

20 settembre 2016

Simultanea scacchiPESARO – Da qualche anno, tra le tanti manifestazione cui la vede protagonista, l’A.S.D.“Scacchi Pesaro” partecipa pure  alla festa del PD (ex dell’Unità) a Pesaro, in collaborazione con la Ludoteca delle 5 Torri, gestita dall’instancabile Gioacchino Guastamacchia.

Anche quest’anno sono state allestite delle simultanee scacchistiche in serale in viale Trieste, nello spazio riservato alla Ludoteca. Per chi non lo sapesse, la simultanea è un particolare modo di giocare a scacchi che prevede la presenza di un giocatore molto forte, detto simultaneista, il quale gioca più partite contemporaneamente contro avversari diversi.

Il campione provinciale Alessandro Cirelli ha fatto da simultaneista in queste serate giocando con circa 15 persone alla volta e giocando in 2 serate circa 50 partite. Interessante sapere che il campione pesarese, nonché capitano della squadra dell’associazione militante in serie A2, ha subito una sola sconfitta (da parte di una giovane promessa locale che si chiama Eloisa ed è ritratta, contenta per lo straordinario risultato, in foto) e 2 pareggi. Il pubblico e i giocatori sono rimasti tutti entusiasti dell’iniziativa e si sono alzati dalle scacchiere sconfitti ma felici.

Come disse il terzo campione del mondo di scacchi Capablanca: “Si impara più da una partita persa che da 100 vinte!” (lui perdeva rarissimamente!). Le simultanee sono eventi spettacolari ed avvincenti e vengono praticate in tutto il mondo dai più forti scacchisti.

Famoso per la rapidità con cui si muoveva fra le scacchiere è Garry Kasparov, campione del mondo negli anni 90, mentre l’attuale campione del mondo Magnus Carlsen, per alzare l’asticella, gioca spesso simultanee bendato e con tempo limitato. Infine, altrettanto meritevole di nota è il record del Maestro internazionale italiano Luca Moroni, il quale ha sfidato in simultanea oltre 120 persone nel Dicembre 2015. Complimenti!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>