Sara e Anna, domenica la prima unione civile nel Comune di Fano

di 

20 settembre 2016

Carla Luzi*

FANO – Domenica 18 settembre alle ore 11,45 Sara e Anna, in un “clima” intimo (come da espresso desiderio delle ragazze) armonioso, colmo di tenerezza di gioia di emozioni di sorrisi e lacrime, si sono unite.

E’ stata la prima unione civile nel Comune di Fano; ad unire Anna e Sara è stata Lorena Bucciolini, funzionaria dello Stato Civile del nostro Comune. A lei e a tutto l’ufficio un grazie per la competenza, la disponibilità, l’impegno e l’affetto.
Anna e Sara hanno fatto a tutte e tutti noi un dono grande, un dono colmo d’amore, un dono che sa di buono, che sa di quotidiano, con la loro riservatezza, tenerezza, delicatezza: ci hanno dato la visione d’insieme, di quella meraviglia che trasforma e dà significato e senso alla vita.
Da tempo aspettavamo questo momento. Il 17 novembre 1998 il Consiglio Comunale di Fano approvò a maggioranza, tra i primi in Italia, una mozione d’urgenza sottoscritta da Walter Adanti, Rosetta Fulvi, Massimo Seri e Claudio Orazi, che proponeva l’istituzione di un elenco delle unioni civili.
img-20160920-wa0000Nel 2014 l’allora sindaco Stefano Aguzzi, prima del termine del suo mandato, trascrisse il matrimonio di Fausto ed Elvin, che si erano sposati in Olanda nel 2008, negli archivi dello Stato Civile del Comune di Fano e il Comune di Fano fu il primo in Italia. Questa trascrizione è stata successivamente annullata e al momento il caso è pendente dinnanzi
alla Corte Europea dei Diritti Umani.
Il 28 aprile 2016 è stato votato in Consiglio Comunale a larghissima maggioranza, 18 voti su 20, l’ordine del giorno “Fano a sostegno del disegno di legge sulla disciplina delle coppie di fatto e delle unioni civili (D.D.L. 2081 detto D.D.L. Cirinnà)”
Con l’approvazione della Legge n. 16 del 20 maggio 2016 tutti i Comuni si sono dotati di un Registro delle Unioni Civili.
Il 4 agosto 2016 è stata approvata con voto unanime la Delibera di Giunta n. 370 sulla regolamentazione provvisoria disciplinante le richieste di Unioni Civili, e da questa data, in attesa dell’arrivo dei Decreti Attuativi, è stato possibile prenotarsi.
Il 18 settembre è arrivato il momento del primo Sì. Dopo tanta attesa questo non poteva che essere un giorno “speciale”, un giorno di Festa, un giorno di svolta: è stato un giorno in cui lo stesso Amore ha avuto,  finalmente, la possibilità di godere gli stessi diritti.
Tutto questo è stato possibile grazie al costante impegno, alla mobilitazione di tanta società civile, prime fra tutte le associazioni delle comunità gay e le loro famiglie.
L’amore tocca ciò a cui si avvicina perché possiede dentro di sé la forza più misteriosa dell’universo.
A Sara e Anna gli auguri più belli e gioiosi. Buona vita da tutte e tutti noi.

*Consigliere Comunale Sinistra Unita – Fano

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>