Si comincia ad andare a canestro: il cuore al Memorial Alphonso Ford, la curiosità alla Supercoppa

di 

23 settembre 2016

PESARO – Con la Supercoppa Macron in programma nel weekend a Milano, inizia ufficialmente la stagione agonistica del basket italiano. Si affronteranno i padroni di casa dell’Armani, la Grissin Bon Reggio Emilia, la Sidigas Avellino e la Vanoli Cremona, con Milano che è la logica favorita, sia per la semifinale contro Cremona, sia per il successo finale, anche se chi uscirà vincitrice dalla sfida tra emiliani ed irpini, cercherà di fare il primo sgambetto stagionale agli uomini di coach Repesa. Tutte le partite saranno trasmesse in diretta su Sky, che garantirà la totale copertura dell’evento, con un ampio pre e post partita.

Il programma dell’evento:

La Supercoppa 2015 vinta da Reggio Emilia

La Supercoppa 2015 vinta da Reggio Emilia

SUPERCOPPA MACRON:

Sabato 24 settembre – ore 18.00:

Sidigas Avellino – Grissin Bon Reggio Emilia

Ore 20.45:

Emporio Armani Milano – Vanoli Cremona

 

Domenica 25 settembre:

Finale ore 18.15

 

MEMORIAL ALPHONSO FORD

Adriatic Arena di Pesaro – sabato 24 settembre ore 20.00

Ingresso 5 euro, posto unico

L’incasso sarà devoluto in beneficenza per i terremotati del centro Italia

 

E mentre a Milano inizia la nuova stagione, nella serata di sabato, anche la Vuelle inizia ufficiosamente la sua avventura, con quello che ormai è diventato un appuntamento fisso per tutti gli appassionati, che, ad una settimana dall’inizio del campionato, hanno la prima, vera occasione di dare un’occhiata alla nuova Consultinvest, che sarà presentata ufficialmente al suo pubblico, prima della palla a due.

Alphonso Ford

Alphonso Ford

L’avversaria è una di quelle toste, perché Venezia anche per questa stagione, dovrebbe lottare per un posto nelle prime quattro, con un roster profondo, in grado di affrontare il doppio impegno campionato – Fiba Champions League, sotto la guida di coach De Raffaele, che si affiderà all’esperienza di Tomas Ress, Jeff Viggiano e Ben Ortner, alla scaltrezza di Michael Bramos, Ariel Filloy e Hrovie Peric, alla tecnica di Marquez Haynes e Tyrus McGee e alla freschezza di Stefano Tonut, Melvin Ejim e Jamelle Hagins, per cercare di rimanere nell’élite del basket italiano e scalare le gerarchie di quello europeo.

La Vuelle arriva a questo appuntamento, dopo la vittoria ottenuta a Forlì mercoledì scorso, dove si è messo nuovamente in evidenza Jarrod Jones, al suo terzo ventello consecutivo, con Jasaitis maggiormente in palla rispetto alle ultime esibizioni e la solita esuberanza a rimbalzo di Nnoko (16), anche se il camerunense ha messo a segno un solo canestro, ma dall’arrivo di Jones, la coppia di lunghi sembra essersi divisa il compito, con Jarrod incaricato di produrre punti, con il suo gioco spalle a canestro e lungo la linea di fondo, mentre Nnoko è concentrato maggiormente sulla lotta a rimbalzo, sia offensivo, che spesso tramuta in spettacolari tap-in, che difensivo.

Leggermente sottotono Fields e Zavackas, non è dispiaciuto Ceron, anche se il migliore degli esterni è stato sicuramente Marcus Thornton, autore di 18 punti e chiamato anche a fare il playmaker dopo l’infortunio capitato ad Harrow. Ed è proprio il piccolo play americano, giunto al suo terzo infortunio nel giro di un mese, il primo problema da affrontare, anche se fortunatamente finora non sono stati episodi gravissimi. La distorsione al ginocchio rimediata mercoledì, dovrebbe risolversi in una decina di giorni, mettendo così in forte dubbio la sua presenza contro Brescia all’esordio. Harrow ha talento e visione di gioco, ma con quel fisico mingherlino, non sarà semplice uscire indenne dai mille contatti a cui andrà incontro nelle intasatissime aree del nostro campionato e il preparatore atletico Venerandi dovrà cercare di rinforzare la sua tenuta fisica.

Quella contro Venezia è l’ultima amichevole in programma e si comincerà a capire il reale valore della nuova Consultinvest, pur in una partita non ufficiale, contro un avversario di indubbio peso, che non farà da sparring partner, ma renderà molto difficile il compito ai ragazzi di coach Bucchi.

Ci dovrebbe essere un buon apporto di pubblico, considerando anche la giornata semifestiva per la festa del Patrono di Pesaro e a spingere i tifosi biancorossi sarà anche la curiosità, visto che finora non hanno avuto l’occasione di vedere dal vivo la nuova squadra, con la speranza magari, che qualche indeciso, si convinca a sottoscrivere l’abbonamento alla Vuelle, con la società che sta lavorando per ampliare ulteriormente il Consorzio, arrivato a 22 aziende, dopo l’ingresso di Umbra Control.

L’obiettivo è di riuscire entro questa stagione agonistica, ad arrivare a quota 25, con un paio di contatti già ben avviati, che si potrebbero chiudere entro il 2016, con la buona notizia che nessuna azienda ha deciso di tirarsi fuori, segnale che in ogni caso il Consorzio sta funzionando, sia come ritorno d’immagine che economico, perché nessuno fa beneficienza, ed è chiaro che se investi 25.000 euro nella pallacanestro, lo fai per farti conoscere da una platea più ampia e per entrare in una realtà economica diversa, ma con l’obiettivo finale di guadagnarci qualcosina.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>