Alma ancora ko: primo tempo da incubo vince il Teramo (2-0), espulso Cocuzza

di 

25 settembre 2016

TERAMO – AJ FANO 2-0
TERAMO
(4-4-2): Rossi; Scipioni, Caidi, Speranza, D’Orazio; Petrella (34’ st Di Paolantonio), Ilari, Steffè (41’ st Petermann), Bulevardi; Sansovini (31’ st Croce), Jefferson. A disp. Calore, Capitanio, Manganelli, Altobelli, Cericola, Fratangelo, Mantini, Cesarini, Sales. All. Nofri 7
AJ FANO (4-3-1-2): Menegatti; Lanini (1’ st Cazzola), Torta, Ferrani, Taino; Gualdi, Bellemo, Favo (8’ st Zullo); Borrelli (34’ st Di Nicola); Cocuzza, Gucci. A disp. Andrenacci, Zigrossi, Carotti, Masini, Sassaroli, Ingretolli. All. Cusatis 5
ARBITRO: Andreini di Forlì
RETI: 4’ pt Sansovini, 34’ pt D’Orazio
NOTE: spettatori 2.200 circa (150 da Fano); espulso al 46’ pt Cocuzza; ammoniti Lanini, Taino, Gucci, Cazzola, Zullo; angoli 5-1, recupero 1+3

 

TERAMO – Fano ancora ko. Dopo aver perso nei minuti finali a San Benedetto, i ragazzi di Cusatis escono dal Bonolis di Teramo con un ko maturato nei primi 45 minuti di gioco. Certo, il fatto che centrocampo fosse decimato dagli infortuni può essere un alibi e nemmeno di poco conto, però resta il fatto che i granata hanno rimediato la quarta sconfitta di un avvio di stagione complicato, com’era preventivabile.

Pronti-via e il Teramo è già avanti. Merito del temutissimo Sansovini, che dai 20 metri sorprende Menegatti con un diagonale che sbatte sul palo prima di spegnersi in fondo al sacco. Fano che rischia al 22′ sulla sventola da fuori di D’Orazio. Il raddoppio giunge al 34’, con un preciso colpo di testa dello stesso D’Orazio sugli sviluppi di corner.

E se il montante salva l’Alma al 42’ dalla terza capitolazione, che sarebbe stata firmata da Petrella, Bulevardi dal vertice dell’area sfiora l’incrocio dei pali al 43′. A chiudere il bruttissimo primo tempo del Fano l’espulsione di Cocuzza, per un colpo proibito a Caidi.

La ripresa? Ovviamente segnata, con Cusatis che avvicenda prima Lanini con Cazzola e poi Favo con Zullo. La formazione di Nofri allenta solo un po’ la presa, restando comunque assoluta padrona della situazione.

(Si ringrazia Sport Fano 24)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>