Eurovolley rosa, all’Italia serve una vittoria per evitare i playoff di una qualificazione con una formula bislacca

di 

26 settembre 2016

Tanta passione per le azzurre di volley (Foto Cev)

Tanta passione per le azzurre di volley (Foto Cev)

ITALIA – LETTONIA 3-0
ITALIA: Orro, Tirozzi 4, Chirichella 9, Egonu 18, C. Bosetti 15, Folie 10. Libero: Leonardi. Malinov 1, Guerra 4. N.e: Nicoletti, Danesi, Sylla, Parrocchiale, Bonifacio. All. Lucchi
LETTONIA: Jursone 4, Jaudzema 6, Dolotova 2, Mellupe 2, Hrapane 1, Dzierkale 2. Libero: Jakobsone. Smirnova, Liepinaluska, Tetere 1. N.e: Sola e Lece. All. Leitis.
ARBITRI: Savic (Bosnia Erzegovina) e Rychlik (Repubblica Ceca)
PARZIALI: 25-8; 25-13; 25-15 in 59 minuti

Nelle qualificazioni agli Europei femminili 2017, davanti a 3.000 spettatori che hanno portato calore nel palasport di Montecatini Terme, l’Italia ha ottenuto il quinto successo consecutivo contro la più facile delle avversarie, la Lettonia ancora a quota zero. Il successo mantiene l’Italia al primo posto del girone A, seguita a 1 solo punto dall’Ucraina, peraltro già superata in casa propria ma solo al tie-break.

Il sorriso di Alessia Orro per Paola Egonu, ancora una volta migliore realizzatrice (Foto Cev)

Il sorriso di Alessia Orro per Paola Egonu, ancora una volta migliore realizzatrice (Foto Cev)

Proprio la sfida tra le azzurre e le ucraine (stasera, ore 20.30 diretta RaiSport 1), deciderà la squadra che staccherà il pass per la fase finale degli Europei 2017 (Azerbaijan e Georgia). Per essere sicura della qualificazione l’Italia deve vincere. Come abbiamo raccontato più volte su una fase di qualificazione a dire poco bislacca, solo chi vince il girone va agli Europei direttamente; , mentre la seconda avrà un’ulteriore chance attraverso un play off (1 – 9 ottobre). Potete immaginare la gioia delle società che pagano gli stipendi e degli allenatori che preparano la nuova stagione.

La situazione negli altri gironi:

B: Il Belgio, che ha 14 punti, è già qualificato. La Spagna, seconda con 10 e attesa dalla sfida con le belghe, è ai play off.

C: Polonia prima e a caccia del punteggio pieno nella sfida odierna con l’Ungheria, mentre Rita Liliom e compagne (10) sono ai play off.

D: Croazia in testa al girone e probabilmente a punteggio pieno, visto che è attesa dalla sfida odierna con Israele ancora a quota zero; il secondo posto se lo giocano Slovacchia (9) e Portogallo (6), con le prime che vanno ai playoff se conquistano almeno1 punto.

E: il girone è terminato con il successo della Bulgaria (17); Romania seconda (9).

F: Il primo posto è ancora aperto a due possibilità: Repubblica Ceca (12) e Bielorussia (10). Le ceche giocano contro la Slovenia padrona di casa ma già fuori dai giochi; le bielorusse affrontano la Grecia di Eleni Kiosi, mai in corsa per la qualificazione e ultima a quota 2. Nella partita giocata ieri e persa 3-0 con la Repubblica Ceca, Eleni ha totalizzato 5 punti, con il 18% offensivo (5/28). Sicuramente sarà poco motivata. L’augurio è che possa ritrovare le migliori energie al suo arrivo a Pesaro.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>