Volley, myCicero Pesaro e Tuum Perugia inaugurano il nuovo palazzo dello sport di Piobbico

di 

27 settembre 2016

PESARO – Pesaro e Perugia, due grandi della storia della pallavolo femminile italiana, si ritroveranno mercoledì 28 settembre, alle ore 18, protagoniste di un piccolo ma importante e significativo gesto: l’inaugurazione del nuovo palazzo dello sport di Piobbico, delizioso centro ai piedi del monte Nerone, ubicato lungo la strada 257 Apecchiese che unisce le Marche all’Umbria, la provincia di Pesaro Urbino a quella di Perugia.

E’ bello che il nuovo palazzo dello sport, dopo che il precedente era crollato sotto il peso della neve, ma anche di altre cause – “incuria e cattiva progettazione, con un tetto a balcone come in riva al mare” scrisse il Resto del Carlino del 10 febbraio 2012 – apra con una partita di pallavolo femminile, sport di squadra fra i più praticati in entroterra, sicuramente il più giocato al femminile.

Ed è bello che riapra con un’amichevole che porrà di fronte la myCicero Volley Pesaro e la Tuum Perugia, avversarie fino a due stagioni addietro nella lotta per il ritorno in serie A.

Per entrambe si tratta del terzo appuntamento precampionato. Pesaro ha affrontato Scandicci (serie A1) e San Giovanni in Marignano (serie A2); Perugia si è confrontata con Filottrano (A2) e San Giustino (B1). I risultati sono identici: un pareggio e una sconfitta per entrambe.

La cosa curiosa è che la sconfitta della Tuum l’ha firmata una squadra di pari categoria.

Dall’Umbria attendono risposte da un collettivo su cui si ripongono grandi ambizioni. Matteo Bertini chiede “maggiore precisione sul muro-difesa”

Muro pesarese contro la Battistelli (foto Danilo Billi)

Muro pesarese contro la Battistelli (foto Danilo Billi)

Da Perugia, raccontano che “sarà un test probante per le ragazze che mantengono elevato il coefficiente di difficoltà per valutare le risposte di un collettivo su cui si ripongono le grandi ambizioni della tifoseria. Anche in questa occasione è ipotizzabile uno schieramento iniziale che dà fiducia alle giocatrici partite titolari nelle scorse amichevoli, ma è altresì prevedibile un ricco turnover per le gioielliere perugine che vogliono evitare ogni sovraccarico”.

Matteo Bertini, allenatore della myCicero, insoddisfatto dopo l’allenamento congiunto con San Giovanni in Marignano, spiega che “in questi giorni ci siamo concentrati solo sulla parte tecnica. Contro Perugia mi aspetto una maggiore precisione su quei fondamentali su cui abbiamo posto l’attenzione in questo periodo, ossia l’asse muro-difesa che dovrà essere il nostro marchio di fabbrica” ed era mancato sabato in Romagna.

Dicevamo che nella recente amichevole, Perugia è stata sconfitta (3-1) da San Giustino 3-1. Pochi giorni prima, però, Stincone e compagne avevano tenuto testa alla Lardini Filottrano, pareggiando 2-2 grazie anche ai 22 punti di Catena, ai 13 di Mearini e agli 11 di Minati, e malgrado i 30 punti di Vanzurova, nuova stella filottranese. Era stata un’amichevole sui generis, vista la grinta messa dalle due squadre per superarsi dopo set assai combattuti: 33-31; 25-22; 27-29; 27-29.

Insomma, a dispetto di una categoria di differenza, la storica rivalità che divide le due squadre fin dalla prima finale scudetto vinta della Scavolini (2007/08) dovrebbe essere spinta per un’altra amichevole di grandi contenuti agonisti e – si spera – tecnici.

Tante vecchie conoscenze in maglia Tuum, una bella squadra

Tuum Perugia, foto tratta dalla pagina Fb della società umbra

Tuum Perugia, foto tratta dalla pagina Fb della società umbra

La Tuum si affida in regia a Claudia Stincone, leccese di Sanarica, che dopo quattro campionati (2 in B1, altrettanti in A2) ha salutato la Lardini Filottrano e le Marche, dove ha vissuto la sua ancora giovane carriera pallavolistica.

Anche l’attacco umbro propone numerose e importanti novità, a incominciare dalle due schiacciatrici: Michela Catena, 25enne di Civitavecchia come la “nostra” Alessia Arciprete e con un passato analogo nel Volleyrò Casal de’ Pazzi; Veronica Minati, giocatrice di grande esperienza, la scorsa stagione alla Lilliput Settimo Torinese, un passato al Club Italia e tanti campionati in serie A, già compagna di squadra di Alessia Ghilardi a Montichiari. Il centri rappresentano la storia recente della squadra umbra: Corinna Cruciani e Valentina Mearini sembrano una cosa unica con la società e la squadra perugina e da quest’anno possono contare sulla collaborazione di Martina Tiberi, umbra di Marsciano, arrivata da Orvieto, come Eleonora Fastellini, mentre da Caserta è giunta la novarese Noemi Porzio.

Tra numerose facce nuove, ma anche quelle di Giorgia Chiavatti, libero, e Jessica Puchaczewski, opposta, che incarnano la storia e la tradizione.

Insomma, una bella squadra che punta in alto, molto in alto, anche se il girone propone avversarie di assoluto valore, a incominciare dalla Zambelli Orvieto di Elisa Mezzasoma che sabato sarà a San Giovanni in Marignano per un’amichevole con la Battistelli.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>