Dalla musica alla moto, la myCicero Volley Pesaro lancia la campagna abbonamenti esaltando i valori del territorio

di 

30 settembre 2016

PESARO – Appuntamento al PalaSnoopy, accogliente casa del Volley Pesaro, che senza la struttura inventata nell’ormai lontano aprile 2004 da Giancarlo Sorbini, sarebbe in mezzo a una strada, impossibilitata a dare continuità agli allenamenti quando mancano due settimane all’inizio della nuova stagione.

Il PalaCampanara, che ha dovuto fare i conti con l’incendio di giugno, è ancora inagibile. Fervono i lavori, ma i tempi sembrano allungarsi.

Giancarlo Sorbini, che qualche giorno fa ha effettuato un sopralluogo per rendersi conto dello stato dei lavori, preferisce non commentare. Che sia rimasto insoddisfatto? Così, alza la palla per… Barbara Rossi, co-presidente della myCicero Volley Pesaro.

“Si dice che – visto che il calcio a 5 ha la prima partita casalinga l’8 ottobre – dovrebbe riaprire giovedì 6. In teoria ci si dovrebbe allenare a Campanara da lunedì 10… Altrimenti chi lo sente Matteo…”.

Che sarebbe Matteo Bertini, al lavoro – stamattina – con i due gruppi di giocatrici a disposizione: dopo i pesi al Ledimar, allenamento tecnico e tanta ricezione per Bussoli, Degradi, Ghilardi e Santini. A seguire, scendono in campo Di Iulio, Mastrodicasa, Olivotto e Tonello. Kiosi ancora in Grecia, ma sarà in città – voli permettendo – sabato notte. A scuola Gamba, Pamio e Rimoldi.

La sensazione è che le colibrì avranno poco tempo per prendere le misure alla nuova “casa”, che con Cisterna – domenica 16 ottobre, ore 17 – potrebbero giocare al “buio”. Per fortuna il sole illumina il PalaSnoopy, dove la società, anzi la coppia presidenziale ha dato appuntamento per la presentazione degli abbonamenti alla stagione 2016/17.

Lo slogan è ad affetto, tra le note delle sinfonie di Rossini e il batticuore che regala il rombo dei motori.

LA MUSICA CI HA MESSO IN MOTO, con un 2 sulla A di LA che indica al quadrato.

Un abbinamento che esalta peculiarità pesaresi e riporta indietro nel tempo la memoria dei vecchi cronisti. A pochi passi dal PalaSnoopy, una volta si correva, nel circuito di Villa Fastiggi, una delle gare più amate dagli appassionati: qui, il mitico Jarno Saarinen, alla guida di una Benelli che perse la marmitta, le suonò a Giacomo Agostini; fu una sinfonia esaltante come la cavalcata del Guillaume Tell.

E’ Sorbo a salire in sella, raccontando – a tutto gas – che…

Giancarlo Sorbini e Barbara Rossi lanciano la campagna abbonamenti della myCicero

Giancarlo Sorbini e Barbara Rossi lanciano la campagna abbonamenti della myCicero

“D’accordo con lo sponsor, pensando anche al luogo che ci ospita, che non è facilmente raggiungibile, abbiamo mantenuto gli stessi prezzi della scorsa stagione. Ci sembra che andarono bene, furono pochi a brontolare. E abbiamo proseguito sulle note di Rossini, anche in vista del 150° anniversario della morte, il 13 novembre 2018. Confrontandoci con Giovambattista Terenzi, di Terenzi Concept, abbiamo puntato sulle M che sono nella storia di Pesaro…”. M come Mare, M come Monte, M come maioliche, M come moto, M come mobili e M come musica.

“La collaborazione con Terenzi – prosegue Sorbini – è giunta al terzo anno e noi possiamo contare sulla sua fantasia, sulla sua voglia di innovazione. Dalla musica alle moto il passo è stato breve. Se la musica ci ha spinto, la moto dovrebbe darci velocità. Come Volley Pesaro siamo legati ai valori della nostra città, ne sosteniamo la cultura e vogliamo contribuire alla valorizzazione del territorio, dove – dal mare ai monti – ci sono 900 ragazzi e 4.000 ragazze che giocano a pallavolo, che sono tesserate. Vogliamo che cresca nei nostri confronti l’affetto di chi ama la pallavolo. Già la scorsa stagione abbiamo ottenuto ottimi riscontri, in provincia, ma anche fuori provincia e regione. Pesaro è famosa nel mondo soprattutto grazie a Gioachino Rossini e Valentino Rossi, ma anche ai Musei Benelli e Morbidelli. Dunque, la moto fa parte del nostro vivere quotidiano. Speriamo che l’unione musica-moto-volley sia foriera di buoni risultati”.

Si torna alla questione Campanara.

“Come vi racconterà Barbara, siamo soddisfatti delle presenze di pubblico nella stagione precedente. Siamo fra le società più seguite. Ci piacerebbe avere sempre Campanara gremita, ma sappiamo che non è facile, anche per il luogo in cui si trova. Vogliamo fare di tutto per portare gli appassionati, soprattutto i più giovani. Per questo, come potete notare nella locandina che promuove gli abbonamenti, abbiamo iniziative dedicate alle famiglie e alle altre società. Memori che l’anno scorso molte squadre arrivavano e pagavano il biglietto, abbiamo deciso che non accadrà più: basterà avvertirci e le ragazze non pagheranno. Vogliamo siano nostre ospiti per assistere a uno spettacolo degno di essere visto”. In questo contesto, ci sembra interessante – lo spiegherà fra poco la co-presidente – l’iniziativa “In campo con le ragazze”.

Barbara Rossi non ha nascosto che, “essendo scaramantica, ho pensato che era doveroso ripartire da Rossini, che ci ha portato tanto bene. Prima con il ritorno in serie A2, poi con una stagione – l’ultima – che è stata un vero crescendo rossiniano. Domenica scorsa, nell’iniziativa che abbiamo organizzato come Muovinté, il teologo Vito Mancuso ha parlato della musica, che trasmette emozione, vibrazione, coinvolgimento, che poi sono sentimenti provati l’anno scorso seguendo la nostra squadra. Sperando di fare meglio, abbiamo pensato che servirà altra energia. Terenzi ci ha messo le moto, che partono e trasmettono velocità. E’ per questo che il 2 è posto sulla lettera A, non al suo fianco: la nostra energia deve essere al quadrato”.

Si spera di sentire il rombo dei motori anche dentro il PalaCampanara, magari evitando di chiedere al pubblico di “scatenare l’inferno”. Le tribune, però, saranno ancora nel segno delle grandi opere di Rossini: Il barbiere di Siviglia e Guglielmo Tell…”.

“Perché – interviene Sorbini – le avessimo chiamate Rossi, Lorenzo e Marquez, tutti sarebbero andati alla Rossi… lasciando vuote le altre”.

Sarà importante riempirle, per dare affetto e calore alle ragazze di Matteo Bertini. Magari grazie alla collaborazione con altre società: Gabicce, Lucrezia, Urbino e Cattolica.

“Una collaborazione importante: non per depredare il territorio, ma per fare crescere le ragazze e le loro squadre. Intanto, la nostra Linda De Bellis è passata al Volleyrò Casal de’ Pazzi”.

“Nella nostra volontà di apertura alle altre realtà del territorio – aggiunge Barbara -, vogliamo farlo anche con Marotta, perché da lì viene parte del nostro staff e Matteo Bertini è molto stimato. Il Volley Pesaro sarà lieto di avere ospiti le ragazze delle squadre che vorranno fare il servizio campo”.

Ecco, allora, la guida agli abbonamenti 2016/17 per seguire la myCicero Volley Pesaro:

Biglietto partita over 18: 8 euro

Biglietto ridotto (14-18 anni): 4 euro

fullsizerenderTribuna fino a 14 anni e tesserati Volley Pesaro: ingresso gratuito

Tribuna Vip Barbiere di Siviglia e Guglielmo Tell abbonamento: 100 euro

Abbonamento intero (13 gare compresa eventuale Coppa Italia) 70 euro

Abbonamento ridotto (14-18 anni) 40 euro

Gli abbonamenti si possono acquistare on line nel sito della società, al PalaSnoopy (orario di segreteria) e a ProdiSport in Largo Ascoli Piceno.

Promozioni speciali

Domenica in famiglia, domenica in Volley!

I genitori che accompagnano i figli pagheranno solo un biglietto

Porta la tua squadra, sarà nostra ospite

(per dettagli e condizioni: segreteria@volleypesaro.it)

In campo con le ragazze: 14 ragazze under ospiti per il servizio di campo.

(per dettagli e condizioni: segreteria@volleypesaro.it)

Mercoledì 5 ottobre festa al Ristò 80voglia di pallavolo

Infine, poiché nel 2016 si festeggiano i 30 anni della Snoopy e nel 2017 i 50 anni della Robur, mercoledì 5 ottobre, dalle ore 17 alle 18,30, festa nel Ristò (Rossini Center) denominata 80voglia di pallavolo. Un appuntamento riservato al settore giovanile e alla prima squadra per festeggiare il marchio di qualità oro assegnato dalla Fipav e dare il benvenuto di inizio stagione a tutte le protagoniste.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>