Gruppo Pro-Chiaruccia: “Ricci e Ceriscioli spieghino perché l’ospedale sarà costruito in una sede a rischio esondazione”

di 

1 ottobre 2016

Dal gruppo Facebook Pro Chiaruccia riceviamo e pubblichiamo la seguente nota:

Ceriscioli e Ricci spieghino ai cittadini perché il nuovo ospedale sarà costruito in una sede a rischio d’esondazione

Il Gruppo Pro-Chiaruccia invia, in una lettera aperta, un quesito cruciale al Presidente Ceriscioli e al Sindaco di Pesaro Ricci

Il 30 settembre, sugli organi di stampa è apparso un articolo in cui viene illustrata l’analisi, puntuale e circostanziata del geologo Vittorio Longhini, già pubblicata su facebook il 28 settembre. Quest’analisi rileva come Chiaruccia, oltre a possedere tutti gli elementi favorevoli come sito per il nuovo ospedale Marche Nord, quali ubicazione, viabilità, centralità, livello del terreno completamente pianeggiante, vicinanza con l’autostrada, con la superstrada e l’aeroporto, non appaia interessata da problematiche idrogeologiche particolari, come attestano gli studi compiuti sul terreno. Non è così per Muraglia che invece si presenta piuttosto fragile dal punto di vista idrogeologico, a rischio di esondazione e amplificazione sismica di grado variabile da medio a alto, come evidenziato dal PAI (piano per l’assetto idrogeologico della Regione Marche).

Alla luce di questi dati, gli amministratori del gruppo facebook Pro-Chiaruccia chiedono al Presidente della Regione Luca Ceriscioli e al Sindaco di Pesaro Matteo Ricci di spiegare a tutta la popolazione della provincia di Pesaro-Urbino, i motivi oggettivi per i quali un nuovo ospedale debba essere costruito in una sede che, oltre ad essere difficilmente raggiungibile da tutti i comuni situati a sud e a ovest di Pesaro, presenta rischi idrogeologici, di esondazione e sismici molto superiori a quelli di Chiaruccia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>