Pesaro Rugby, quant’è duro l’impatto con la serie A: 17-46 a Benevento

di 

2 ottobre 2016

la-sfida-fra-pesaro-rugby-e-amatori-badiaBENEVENTO – Esordio davvero amaro per la Paspa Pesaro Rugby in serie A. Se ne torna da Benevento con il passivo di 46-17, figlio di una partita sempre nelle mani dei campani che sin dall’inizio hanno fatto la voce grossa in mischia. Dopo il 10-0 iniziale dei beneventani il sussulto d’orgoglio pesarese con la meta di Villarosa del 10-7, ma poi il primo tempo si è chiuso con altre due mete dei campani, con una rolling maul che ha fatto il bello e il cattivo tempo.
Nel secondo tempo i pesaresi hanno tentando il tutto per tutto riuscendo ad andare in meta per altre due volte con Piccioli e Cardellini, ma il Benevento è stato bravo ad attendere gli errori dei giallorossi e a punirli uno per uno.
“Purtroppo non abbiamo avuto conquista nelle fasi statiche e tutto è stato più complicato del previsto – ha spiegato a fine partita il tecnico Ernesto Ballarini – Loro si sono dimostrati una squadra più rodata nei primi otto uomini e noi abbiamo faticato in prima linea. Non riuscendo a vincere una mischia tutto diventa più complesso”.
A guardare il positivo, dei trequarti che si sono mossi bene: “Abbiamo fatto tutto quello che potevamo, segnando tre mete tutte con il gioco aperto, su contrattacchi. Loro a quel punto sono stati bravi ad attendere i nostri errori”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>