Attività economiche, da oggi le pratiche sono solo online

di 

3 ottobre 2016

PESARO – Da oggi anche per il Comune di Pesaro l’unica modalità di trasmissione delle pratiche inerenti le attività economiche, è quella telematica.

Per aiutare gli utenti nel percorso on line, l’Amministrazione comunale  mette a disposizione un nuovo portale che li guiderà nella scelta delle attività, fornirà tutte le informazioni e la modulistica necessarie, consentendo quindi una corretta compilazione e l’inoltro dell’istanza.

Per pratiche si intende: apertura, chiusura, modiche societarie, subingressi per affitto e cessione aziende relative a commercio in sede fissa-negozi, commercio su aree pubbliche ambulanti, bar, ristoranti, alberghi, occupazione suolo pubblico manifestazioni, ecc..

L’accesso al portale sarà consentito previa registrazione degli utenti, che dovranno essere dotati anche di una casella Pec e di firma digitale.

Antonello Delle Noci

Antonello Delle Noci

“Si tratta di un ulteriore passo avanti verso la semplificazione amministrativa e l’informatizzazione – spiega l’assessore alla Gestione Antonello Delle Noci -, messo in atto dalla nostra Amministrazione  comunale con l’obiettivo di snellire i rapporti tra Pubblica amministrazione e utenza,  in questa caso le imprese. In sostanza da un latol’utente avrà  a disposizione uno strumento guidato per la presentazione delle istanze che permetterà di razionalizzare la predisposizione di tutta la documentazione e assicurare la correttezza formale della documentazione inviata; dall’altro consentirà di informatizzare le fasi di lettura, gestione, trasmissione e archiviazione delle pratiche, con notevole riduzione dei tempi dedicati all’istruttoria”.

Il nuovo portale è stato presentato, per la formazione, alle associazione di categoria e agli studi professionali dei commercialisti, tramite l’ordine, e direttamente con invito agli studi che più frequentemente inoltrano pratiche al  Comune.

“Per il momento – interviene la responsabile U.O. attività economiche Stefania Marchionni – l’Amministrazione non ha introdotto i diritti di segreteria per l’inoltro della pratica, come invece avviene solitamente nei Comuni che hanno adottato il sistema di invio telematico”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>