Spiaggia per cani, Pesaro dice no a Sottomonte. In Consiglio ok alle varianti per riqualificare alcune aree cittadine

di 

3 ottobre 2016

PESARO – Non passa in Consiglio comunale la proposta, presentata sotto forma di mozione dalla consigliera Roberta Crescentini, di realizzare sottomonte un’area “destinata a ospitare animali da affezione” nel tratto di litorale spiaggia libera.

Al termine di un dibattito anche dai toni accesi, l’assise ha infatti espresso voto contrario, respingendo la mozione.

In precedenza avevano avuto il via libera le due delibere di urbanistica che proponevano di riqualificare aree ed edifici situati in strada Borgheria, via della Sanità, strada Montefeltro e viale dei Partigiani (la prima ha avuto l’ok a maggioranza) e ancora via Cattabrighe, via Pola, via Morselli e via della Maternità (questa approvata all’unanimità).

“Si tratta di due gruppi di varianti che rispondono alle richieste dei cittadini – ha esordito l’assessore alla Rapidità Stefania De Regis – Queste aree sono destinate a cambiare il proprio uso per una migliore risposta alla situazione di mercato attuale”.

Alla prima delibera era stato presentato un emendamento – primo firmatario il consigliere di Fi Alessandro Bettini – riguardante l’edificio di viale dei Partigiani. “Si tratta dell’unico edificio del 1600 che tra l’altro conserva anche il proprio orto, rimasto in questa zona della città – ha detto – Un edificio che va mantenuto per salvaguardare la memoria storica della nostra città”. Nel suo intervento, il consigliere Remo Giacchi (FI) ha consigliato a Bettini di inviare subito una lettera alla Sovrintendenza.

La spiaggia per i cani
Nel presentare la sua mozione la consigliera Roberta Crescentini (Lista civica Siamo Pesaro) ha ripercorso le tappe della vicenda, di cui si è iniziato a discutere nell’estate 2014. “La mia proposta – ha detto – è quella di ritagliare una spiaggia tra il 1° e il 2° sottopasso sottomonte, un’area senza servizi, che andrebbe soltanto delimitata”. Per Marco Perugini (Pd) “si tratta senza dubbio un tema interessante, ma che va ben valutato. Questa maggioranza è favorevole ai cani in spiaggia purché il tutto sia associato a dei servizi, sia per i cani sia per i padroni. Anche perché è l’Asur a richiederli”. Per Edda Bassi (M5S) è evidente che c’è “una totale mancanza da parte di questa amministrazione a risolvere il problema”.

Sulla questione è intervenuto anche il sindaco Matteo Ricci: “Abbiamo discusso per mesi sulla questione della spiaggia per i cani. All’inizio abbiamo preso un impegno generico, poi abbiamo portato la scelta della localizzazione in Consiglio comunale. E sappiamo come è andata: a Baia Flaminia non l’hanno voluta, dietro Villa Marina nemmeno. Successivamente la discussione si era focalizzata sulla formula, se libera o gestita. Anche in quel caso abbiamo fatto una verifica proprio perché l’obiettivo principale era quello dell’offerta turistica”.

Concludendo, il sindaco ha ricordato come, “dopo tutto l’ambaradan sul piano spiaggia, la sovrintendenza abbia bocciato solo due cose: lo stabilimento sottomonte e l’altra spiaggia dei cani. Di conseguenza abbiamo detto, diamo la possibilità a tutti i bagnini di allestire un’area per l’ospitalità dei cani. Quindi, oggi a Pesaro la spiaggia per i cani si può fare in ogni stabilimento balneare. Dico invece che prima di riprendere in considerazione l’idea di una spiaggia libera non gestita, io ci penserei dieci volte”.

Un commento to “Spiaggia per cani, Pesaro dice no a Sottomonte. In Consiglio ok alle varianti per riqualificare alcune aree cittadine”

  1. Barbara Tartaglia scrive:

    Pesaro dimostra ancora una volta di essere troppo indietro. Sono a dir poco indignata che ci voglia cosí tanto a destinare un pezzetto di spiaggia ai cani COME HA GIA FATTO FANO!!! Insomma chi é che si lamenta? Gli animali da compagnia sono una realtá e solo gente ignorante senza animali può votare contro una cosa cosi naturale. Quello che ci vuole é sicuramente più senso civico. Vedo ancora tanti, troppi escrementi in giro per degli incivili che non raccolgono i bisogni. Mettete gente in borghese e cominciate a fare multe salate! Vi inventate la regola (assurda) della palettina e bottigletta di plastica da portarsi dietro ma gli sgambatoi sono indecenti!! …. Pesaro mia, sei indietro ….. come le p**** dei cani!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>