Questa sera al Rossini il quarto appuntamento del Gad con “Sabato, domenica e un’alba”

di 

4 ottobre 2016

teatro_rossini_ph_luigi_angelucci_04[1]PESARO – Quarta commedia al 69º Festival Nazionale d’Arte Drammatica, martedì 4 ottobre al Teatro G. Rossini alle 21, è “Sabato, domenica e un’alba”; un adattamento di Corrado Visone dalla nota pièce “Sabato, domenica, lunedì” di Eduardo de Filippo,  interpretata dalla Compagnia “Gli uomini di mondo” di Ischia (Napoli), per la regia di Valerio Buono.

I messaggi proposti dal testo sono quelli di Eduardo: l’incomprensione, l’incomunicabilità, l’indifferenza.

La vita che la famiglia borghese Priore sta conducendo è piuttosto disturbata da continui rapporti di sfiducia fra la signora Rosa, un tipetto allegro, assai vivace ed il marito Peppino, persona scontrosetta, diffidente per natura, che sospetta l’esistenza di una tresca della propria consorte con Luigi, vicino di casa, sposato con Elena; coppia che trascorre la vita in piena armonia.  Non c’è assolutamente spazio nella famiglia Priore per i figli, che sono già fuori casa, o per parenti, per la servitù, né per nessun altro. Tutta la vicenda ruota attorno ad una forte gelosia, peraltro immotivata.

Un ruolo non secondario gioca l’appetitoso rosso ragù che Rosa è solita preparare con cura e dedizione per il pasto domenicale, ma è proprio durante tale pranzo che il padrone di casa accusa, al cospetto degli astanti, il sospettato tradimento della propria metà, poi già il giorno appresso, subentrano pentimenti e ripensamenti.  I rapporti fra i coniugi temporaneamente si ricompongono,  per poi infrangersi di nuovo per continui fraintendimenti.  Rosa e Peppino sostanzialmente si amano, ma non hanno il coraggio di comunicarlo, di manifestarlo apertamente. Una commedia non priva d’ironia, che sfida il tempo e tiene avvinto il pubblico: non solo desta sorrisi, ma sollecita pure le nostre riflessioni.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>