Arrestato ladro di gioielli. Un tunisino clandestino aveva sottratto 10mila euro di preziosi da un’abitazione pesarese

di 

5 ottobre 2016

PESARO – I Carabinieri di Pesaro hanno arrestato un 25enne tunisino clandestino pizzicato a rubare gioielli per circa 10 mila euro di valore.

Un’operazione concretizzatasi a mezzogiorno di ieri quando le indagini hanno condotto ad una villetta a schiera chiusa e attualmente messa in vendita.

Qui è stato sorpreso Ben Jafer Issam che aveva forzato la finestra e da qualche giorno aveva fatto della casa in zona porto il suo alloggio.

Carabinieri in azione

Carabinieri in azione

La perquisizione nel luogo “occupato abusivamente” consentiva ai carabinieri di sequestrare numerosi monili del valore di almeno 10mila euro (4 braccialetti in oro, una spilla in oro, 8 anelli da donna in oro e 4 orologi a cipolla) nonché la somma in contante di 1.950 euro in banconote da 50, ritenuta provento di azioni illecite. Inoltre, le indagini svolte nella mattinata di oggi hanno permesso di recuperare ulteriori monili in oro, già ceduti ad un Compro Oro della provincia di Rimini per  un valore d 3mila euro (3 fedi nunziali, 1 braccialetto, 1 collana, una catenina con ciondoli, 2 gemelli, 5 medaglie ed altro).

La maggior parte della refurtiva è stata riconosciuta come oggetto di furto perpetrato all’interno di un’abitazione di Pesaro l’1 ottobre e sarà restituita all’avente diritto. Saranno svolti, invece,  accertamenti per risalire ai proprietari di una parte dei gioielli sequestrati presso il Compro Oro, ancora non attribuiti.

L’arresto è stato convalidato nel primo pomeriggio di oggi da parte del GIP del Tribunale Monocratico di Pesaro, in attesa del processo previsto a giorni. Nei confronti dello straniero, che dovrà rispondere anche di ricettazione, è stata emessa ordinanza di custodia cautelare del divieto di dimora nella provincia di Pesaro e Urbino e saranno presi provvedimenti in relazione alle norme che regolano la permanenza degli extracomunitari nel territorio nazionale.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>