Drudi inaugura il Forum Russia 100+ a Ekaterinburg

di 

6 ottobre 2016

EKATERINBURG (Russia) – Trenta imprenditori italiani e oltre 1.500 altri imprenditori, provenienti da tutte le regioni della Russia ed anche da Francia, Olanda, Spagna e altri Paesi europei, erano presenti al Forum Russia100+, che è stato inaugurato questa mattina a Ekaterinburg.

Della delegazione pesarese, guidata dal presidente della Camera di commercio, Alberto Drudi,  facevano parte anche Francesca Capoccia di Aspin 2000 e i rappresentanti di Schnell, azienda leader a livello mondiale per la produzione di macchine e tecnologie armature metalliche, Emmedue, che opera nel settore delle costruzioni con tecnologie particolarmente avanzate, e Interstudio, in rappresentanza di 22 studi di architettura e ingegneria.

Il presidente Drudi ha partecipato al taglio del nastro dell’evento, insieme al Governatore della regione dello Sverdvlosk e al Sindaco di Ekaterinburg. Questa mattina, nell’ambito del Forum, è stato presentato un progetto di crescita e di sviluppo del comune di Ekaterinburg e della regione dello Sverdvlosk (nell’area degli Urali), che prevede – dal 2016 al 2025 – la costruzione di impianti sportivi (campi da calcio, palazzetti dello sport), 10 hotel 5 stelle, 1 milione di mq. da destinare all’edilizia abitativa per oltre 12.000 appartamenti, 3 grandi centri commerciali, numerose opere pubbliche e private, quali reti viarie e un numero indefinito di negozi nei nuovi centri commerciali.

I nostri imprenditori hanno presentato ad oltre 300 imprese russe in seduta plenaria i propri profili e le attività all’avanguardia, ottenendo un forte interesse da parte dei presenti. I contatti seguiranno anche domani, con in incontri b2b.

La città di Ekaterinburg si pone l’obiettivo di diventare riferimento per tutta l’area siberiana (oltre alla regione dello Sverdvlosk, anche quelle di Pern, Cheliabinsk, Tumen, Orn fino a Vladivostock), che comprende circa 100 milioni di abitanti distribuiti su sei fusi orari.

Negli incontri istituzionali, la delegazione pesarese ha riscontrato un grande orgoglio tra i dirigenti locali e regionali, la volontà di svilupparsi sempre di più come territorio, soprattutto un direzione dell’innovazione e della qualità, con una naturale e molto forte attenzione al Made in Italy.

“Si tratta di un’area che, nel corso degli ultimi anni, ha dimostrato grande interesse verso le nostre produzioni – ha dichiarato il presidente Alberto Drudi – e oggi è possibile dire che, grazie ai rapporti istituzionali e imprenditoriali costruiti finora, esistono reali possibilità per le nostre imprese di partecipare alla costruzione delle infrastrutture, che è anche una straordinaria occasione di business anche per il nostro sistema dell’arredamento, che ha le carte in regola sia in ambito di aree pubbliche che private”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>