A Cantiano la “festa” del cavallo raddoppia. Il programma del weekend

di 

7 ottobre 2016

Centro Ippico La Badia

Centro Ippico La Badia

CANTIANO – Al via a Chiaserna di Cantiano l’evento “CANTIANOfieraCAVALLI 2016”, che quest’anno raddoppia proponendo sabato 8 e domenica 9 ottobre la 40° “Mostra Mercato del Cavallo” e la 33° “Rassegna del cavallo del Catria”, mentre domenica 16 ottobre “La domenica del cavallo”. Organizzata dal Comune di Cantiano con vari patrocini, la manifestazione è frutto della collaborazione storica con il Centro Ippico “La Badia”di Chiaserna, la FITRETREC – Ante Marche (Federazione italiana turismo equestre e trec – Associazione nazionale turismo equestre), l’associazione “Selva” di Chiaserna, l’associazione “Allevatori del Cavallo del Catria” ed i numerosi operatori commerciali della zona. Ricchissimo il programma, tra spettacoli, esibizioni equestri, esposizioni di cavalli del Catria, dimostrazioni equestri di Mountain Trail, corteo e monta da lavoro storica, gare agonistiche, carrozze, attività e giochi per bambini all’aria aperta, dimostrazione e sfide nell’utilizzo dei muli da lavoro, musica country. E tanti prodotti gastronomici a chilometro 0, dal pane di Chiaserna alle famose amarene e visciole, dalla birra del Catria al tartufo e tante altre tipicità.

“Mi complimento con il Comune di Cantiano – ha detto il presidente della Provincia Daniele Tagliolini in conferenza stampa – per aver caratterizzato il proprio percorso sulla sostenibilità ambientale, con circuiti come questo che vedono al centro l’ambiente, il turismo e la cultura. E’ uno dei Comuni che hanno aderito al ‘patto dei sindaci’ europeo e sta mettendo in campo in modo eccellente la sostenibilità ambientale con tutti i suoi prodotti a km 0. Questo ha un approccio trasversale sull’intero territorio”.

cavalli-del-catria-ph-maurizio-tansini“E’ una manifestazione importante per le ricadute turistiche e promozionali del territorio – ha detto il sindaco di Cantiano Alessandro Piccini, accompagnato dall’istruttore del Centro ippico La Badia Paolo Vitali e dall’allevatore Giacomo Romitelli -, paesi come il nostro vivono di queste attività, dietro a questi circuiti promozionali gravita gran parte della nostra economia. Il cavallo del Catria è una razza autoctona unica a livello marchigiano e forte è l’impegno degli allevatori. Il pubblico partecipa numeroso, lo scorso anno, soltanto di domenica, abbiamo avuto 8mila presenze”.

E proprio nel segno della tradizione, si inizierà sabato 8, alle 10.30, con la “Transumanza”, lo scenografico ritorno a valle di oltre 150 cavalli dai pascoli di montagna, accompagnati da butteri a cavallo per far rivivere al pubblico questo antico rito

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>