Quanto vale questa Consultinvest? A due trasferte, Torino e Cantù, le prime risposte

di 

7 ottobre 2016

PESARO – Prima trasferta per la Consultinvest, attesa nei prossimi turni da un calendario strano e complicato, che vedrà i ragazzi di coach Bucchi impegnati – dopo Torino – da un altro match fuori casa (Cantù) e da tutta una serie di partite, all’apparenza non facili da portare a casa. Come i match casalinghi contro Avellino, Venezia e Varese, e le trasferte di Sassari e Reggio Emilia. Ma forse si guarda al calendario ancora con gli occhi della scorsa stagione. Quella dove la Vuelle non partiva favorita contro nessuno. Resta da capire, invece, se questa nuova versione della Victoria Libertas continuerà sulla falsa riga del match contro Brescia. Dove è stata padrona della partita, dando sempre l’impressione di poter portare a casa i due punti, anche quando gli avversari erano tornati sotto fino a meno sette, fattore che nella stagione scorsa non prometteva mai niente di buono.

Foto Filippo Baioni

Foto Filippo Baioni

Le prossime due trasferte saranno subito un bel banco di prova per la Consultinvest, perché se dovesse riuscire a portarne a casa almeno una, avrebbe la conferma di poter combattere ad armi pari con almeno due terzi delle concorrenti, mentre se dovesse rimanere a bocca asciutta, potrebbero venire fuori le prime crepe nella costruzione della nuova Vuelle, anche se naturalmente ad inizio campionato, non si guarda solamente al risultato, ma soprattutto al modo di stare sul parquet della squadra e finora, i ragazzi di Bucchi hanno offerto prestazioni più che decorose.

Si sale dunque a Torino, contro una squadra che punta senza mezzi termini ai playoff e che nel turno precedente è stata battuta solo in volata sul campo di una big come Avellino, in un match dove non dovrebbe mancare lo spettacolo. Con americani di buon livello e con due allenatori preparati, che non lasciano niente al caso e fanno del credo difensivo il loro marchio di fabbrica.

Come le tutte trasferte non trasmesse da Sky e Raisport, il match andrà in onda su Rtv San Marino, che anche quest’anno sarà la televisione ufficiale della Vuelle, con la speranza che le fibre ottiche non facciano scherzi e consentano a tutti i tifosi biancorossi di seguire in diretta, tutte le partite della Consultinvest.

 

IL MATCH DELLA SETTIMANA:

 

FIAT TORINO (0 PUNTI) – CONSULTINVEST PESARO (2 PUNTI)

Domenica 9 ottobre – ore 18.15 – PalaRuffini di Torino

Diretta televisiva su Rtv San Marino – canale 93 del digitale terrestre

 

L’AVVERSARIA DELLA SETTIMANA

Dopo un anno di assestamento, Torino ha tutte le intenzioni di essere una protagonista del nostro campionato e l’arrivo del colosso automobilistico come main sponsor, è sicuramente una garanzia per le ambizioni dell’Auxilium, con la Fiat che verserà per i prossimi due anni, un milione e duecentomila euro nella casse della società di patron Forni.

Coach Frank Vitucci può disporre di un quintetto di buonissimo livello, dove non sembrano esserci punti deboli: il pallino del gioco è in mano a Chris Wright, play veloce e tecnico, passato anche a Pesaro due stagioni fa, dove ha lasciato ottimi ricordi sia sul piano tecnico che umano. A ricoprire il ruolo di guardia è il talentuoso Tyler Harvey, scelta numero 51 degli Orlando Magic, che, da questa avventura italiana, spera di poter ricavare il nulla posta per la Nba la prossima estate, mentre nello spot di alla piccola è arrivato Deron Washington, il migliore in quel ruolo l’anno scorso, con la maglia di Cremona.

Peppe Poeta è sbarcato a Torino

Peppe Poeta è sbarcato a Torino

Sotto canestro, si dovrebbe assistere ad un bel duello, con la coppia biancorossa Nnoko-Jones, che sarà messa a dura prova da quella torinese, composta da D.J.White e Jamil Wilson, più centro il primo, più ala grande il secondo, ma capaci entrambi di destreggiarsi con maestria nelle intasate aree colorate del nostro campionato.

Il nucleo italiano della Fiat è impreziosito da Peppe Poeta, capace di cambiare ritmo al match uscendo dalla panchina, con la sua velocità e le sue triple ignoranti, in una rotazione ad otto, dove troverà ampio spazio un altro ex biancorosso, quel Mirza Alibegovic passato in riva al Foglia da ventenne e che, dopo essere stato un protagonista della promozione con Brescia, è stato ingaggiato dall’Auxilium, così come Valerio Mazzola, proveniente dalla retrocessa Virtus Bologna. Completano il roster, l’esperto play Davide Parente, il lungo Abdel Fall e lo juniores David Okeke.

 

IL DUELLO CHIAVE

LANDRY NNOKO VS D.J. WHITE: Nnoko si è presentato al campionato italiano, catturando 19 rimbalzi, White ha risposto con una doppia-doppia (19 punti e 12 rimbalzi) contro Avellino e si presume che i due centri daranno vita ad un duello d’alta quota, anche se naturalmente White è un giocatore completo, in grado di produrre punti con grande facilità, mentre il camerunense per adesso, si dedica alla difesa e ai rimbalzi, in attesa di mettere nel proprio carniere, un gioco spalle a canestro più consistente.

 

IL MOMENTO DELLA SQUADRA

In questa fase della stagione, si continuano a porre le basi per il futuro, non più a livello fisico, perché la parte principale delle preparazione è terminata, ma si procede per alzare il livello tecnico della squadra, provando tutti quei meccanismi che devono diventare automatici col passare delle giornate, perché il talento individuale è sempre benvenuto, ma il basket rimane uno sport di squadra e il livello d’armonia tra i cinque che scendono sul parquet, rimane una delle principali variabili tra una cattiva e una buona stagione.

Marcus Thornton (Foto Filippo Baioni)

Marcus Thornton (Foto Filippo Baioni)

In casa Vuelle si lavora sulla fase offensiva, cercando di migliorare il punto debole emerso durante questi primi due mesi di lavoro: la percentuale dalla lunetta. Sui liberi, si deve partire da un paio di dati: il primo è che i migliori tiratori dalla lunetta dei biancorossi sono i lituani Jasaitis e Zavackas, che in carriera hanno sempre tirato con una percentuale tra l’85 e il 90%, ma su entrambi è difficile che le difese avversarie compiano un fallo, essendo in questo momento dei giocatori perimetrali, con parecchi problemi a liberarsi nell’uno contro uno, perciò coach Bucchi li utilizzerà nei finali punto a punto, quando gli avversari ricorreranno al fallo sistematico, sperando che non abbiano smarrito la mira anche dai 4 metri e 60. La seconda questione da analizzare è che il resto della truppa biancorossa è composta da tiratori discreti, ma non eccezionali, come dimostrano le percentuali tenute in carriera da Thornton (71%), Jones (72%), Nnoko (64%), Fields (73%), Harrow (78%), senza dimenticarsi il 75% di capitan Gazzotti e Marco Ceron. L’anno scorso la Vuelle tirò globalmente col 73.2, percentuale non ottimale, ma quasi accettabile. Quest’anno è d’obbligo almeno ripetersi, soprattutto considerando che il trio di esterni americani andrà in lunetta parecchie volte e dovranno proprio essere Harrow, Fields e Thornton a dover incrementare la loro percentuale, per avere un’arma in più da giocarsi ogni partita.

LA SECONDA GIORNATA IN PILLOLE

Anticipo di lusso, quello che andrà in scena davanti alle telecamere di Sky sabato sera, con Reggio Emila che ospiterà Sassari, match clou della giornata, insieme alla rivincita di Supercoppa tra Milano ed Avellino, in programma nel mezzogiorno domenicale. Tra le sfide delle 18.15, spiccano il derby lombardo tra Brescia e Cantù e il match tra Trento e Cremona, con Venezia che ospiterà Capo d’Orlando, mentre Caserta salirà a Varese per confermare il suo buon momento di forma. Chiuderà la seconda giornata, il posticipo delle 20.45 – Raisport – tra Pistoia e Brindisi.

I PROSSIMI TURNI DELLA CONSULTINVEST

Domenica 16 ottobre – ore 12.00: Red October Cantù – Consultinvest Pesaro

Domenica 23 ottobre – ore 18.15: Consultinvest Pesaro – Sidigas Avellino

Domenica 30 ottobre – ore 18.15: Banco di Sardegna Sassari – Consultinvest Pesaro

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>