Si svegliano legati, minacciati col coltello da 3 rapinatori: terrore nella notte

di 

7 ottobre 2016

Carabinieri al lavoro

Carabinieri al lavoro

LUCREZIA – Terrore a Lucrezia, svegliati dai rapinatori. E’ successo nella notta fra mercoledì e giovedì quanto i residenti di una villetta poco distante dal centro del paese si sono trovati davanti agli occhi una scena da film.

Mani legate al pari dei piedi, bocca serrata con la raccomandazione di non urlare, sotto la minaccia di un coltello. Erano in tre, travisati con scaldacollo in testa e cappellini sopra gli occhi, a prendere di mira la proprietaria, una signora di 71 anni, e i due figli di 49 e 45 anni.

Svegliatisi di soprassalto, sono stati fatti sedere sul letto da un rapinatore, mentre gli altri due scorazzavano fra le stanze, trovando in un cassetto preziosi oltre a 250 euro cash.

L’allarme ai carabinieri è scattato verso le 3. Ai militari dell’Arma il compito di indagare, secondo i pochi particolari forniti dalla famiglia terrorizzata nel cuore della notte. Fra questi l’accento straniero, forse dell’est Europa.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>