Nuove letture pesaresi: Caldo Amaro di Sara Ferri

di 

11 ottobre 2016

PESARO – Si è tenuta Domenica sera al “Settima Fila” in via Sabbatini, a Pesaro, la prima presentazione del libro “Caldo Amaro” della pesarese Sara Ferri.

Nonostante il meteo non promettesse nulla di buono, il tempo è stato clemente. Questo ha permesso alle numerose persone che hanno voluto partecipare e che non hanno trovato posto ai tavoli, di seguire comunque l’evento. Il libro, ambientato interamente a Pesaro, è edito dalla casa editrice Alter Ego, di Viterbo.

Alla presentazione erano presenti il sindaco, Matteo Ricci e la ghostwriter Silvia Scardigli che ha introdotto l’opera. Mirko Delbianco ha imbracciato la sua chitarra, intonando alcuni accordi, ad accompagnare la voce della scrittrice nella lettura di alcune pagine del libro. Di seguito alcuni scatti realizzati da Filippo Baioni:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Sotto il sole di un’estate pesarese, una giovane donna dell’alta società, Arianna Berardi, viene trovata uccisa, il suo cadavere scempiato abbandonato in mezzo alla vegetazione del monte San Bartolo. Sul fatto si trova (quasi) per caso a investigare una sua ex compagna di scuola, Noelia Basetti, una biologa dal carattere poco facile, un tempo oggetto di derisione da parte della defunta. La caccia all’assassino, condotta in collaborazione con Polizia e Carabinieri, diventerà ben presto per Noelia l’occasione per dare una svolta alla propria vita, finora improntata su una routine fatta d’insoddisfazione e fuga costante dai cambiamenti. La società perfetta e patinata di cui Arianna faceva parte, nasconde degli orrori indicibili, che emergeranno in tutta la propria pericolosità solo quando Noelia capirà di essere anche lei nel mirino del killer… e che potrebbe essere troppo tardi. Con indiscussa competenza e maestria, Sara Ferri costruisce un romanzo incalzante, a metà strada tra un thriller e un giallo introspettivo, che scava nei meandri più torbidi di una città da molti considerata un’isola felice. Sara Ferri classe 1982, è nata e vive a Pesaro. Dopo le scuole superiori ha intrapreso il percorso scientifico studiando Biologia Molecolare, la sua vera passione. Per lavoro ha dovuto abbandonare la strada della ricerca per una mansione più remunerativa. Con la scrittura, però, ha potuto rispolverare le sue conoscenze nelle materie di cui è appassionata: chimica, fisica e biologia. Caldo amaro è il suo primo romanzo edito.

Un commento to “Nuove letture pesaresi: Caldo Amaro di Sara Ferri”

  1. Buonasera, grazie per il vostro articolo, ma per amor di chiarezza vorrei specificare che ho seguito e accompagnato Sara nella veste editor e non in quella di ghostwriter, dato che il romanzo è tutto farina del suo sacco, per cui vi chiederei una piccola rettifica all’articolo, aggiungendo “editor freelance” (che oltretutto è la mia attività principale). Grazie.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>