La Pesaro Rugby si rinforza col “ritorno a casa” dell’argentino Spinelli

di 

12 ottobre 2016

PESARO – Nuovo rinforzo per la Paspa Pesaro Rugby che ingaggia il 19enne argentino José Ignacio Spinelli.

184 centimetri per un giocatore duttile fra i ruoli di estremo, centro e ala. Quelli che ha ricoperto nella sua ultima esaltante stagione giocata in Argentina con il Liceo. Squadra di Mendoza dove è stato fra i trascinatori della vittoria del campionato regionale.

Il giocatore sarà a disposizione del secondo match casalingo consecutivo al Toti Patrignani (domenica 16 ottobre) contro l’Unione Rugby Capitolina, ma è aggregato al gruppo di Ernesto Ballarini già dalla settimana scorsa. I tempi burocratici per ricevere il transfert dalla Federazione Argentina hanno però fatto slittare sia l’ufficialità dell’ingaggio sia una sua possibilità di impiego anticipato nel match contro l’Aquila.

Più che una nuova avventura per Spinelli si tratta di un ritorno a casa, visto che segnò le sue prime mete proprio con le Formiche pesaresi: “Non credevo davvero di rigiocare in Italia e non speravo di rivedere Pesaro così presto” racconta José Ignacio detto “Tano” che è nato in Argentina, ma ha lasciato l’Italia a 5 anni. Dove ha subito cominciato a giocare a rugby a Rovigo, poi, dagli 8 ai 13 anni, si è trasferito a Pesaro con il padre Josè Alejandro che fu allenatore delle giovanili pesaresi: “Ho dei bellissimi ricordi di quel periodo visto che qui ho veramente imparato cos’è il rugby. Ed è stato emozionante rincontrare subito tante Formiche con cui ho condiviso l’infanzia. Ancor più bello è stato ritrovare Pesaro in serie A”.

Spinelli in meta con il Liceo

Spinelli in meta con il Liceo

Una serie A cominciata in affanno: “Ho visto la partita con l’Aquila e devo dire che non abbiamo perso per una superiorità schiacciante degli avversari, ma per la sua abilità nel punire puntualmente ogni nostro errore. Ma quando si fanno errori vuol dire che ci si può lavorare sopra. Il gruppo che ho trovato ha qualità e può migliorare tanto per pensare di potere sorprendere anche in questa categoria. Serve il massimo impegno senza demoralizzarsi e presto anche Pesaro sarà una squadra pronta a punire ogni errore dell’avversario”.

Con Spinelli, la Paspa Pesaro Rugby ingaggia un prospetto molto interessante che è stabilmente convocato dalla selezione giovanile argentina dei Pumitas: “Ignacio aveva diverse opportunità, ma ha fatto una scelta di cuore – dice di lui il direttore sportivo Matteo Diotalevi – Ha scelto di tornare in quella che è la sua seconda casa. E’ giovane e non gli va messa pressione, ma credo che potrà darci già una grossa mano. E’ schierabile come italiano e per noi è un ulteriore vantaggio non dover utilizzare un visto da straniero”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>