Equitazione, alla 16enne Chiara Eusebi il plauso della città di Pesaro

di 

13 ottobre 2016

Mila Della Dora e Chiara Eusebi

Mila Della Dora e Chiara Eusebi

PESARO – Nel pomeriggio di oggi, nella sala Rossa del Comune, l’assessore allo Sport Mila Della Dora ha consegnato a Chiara Eusebi un attestato di “plauso della città”  per “i prestigiosi risultati conseguiti ai campionati italiani tecnico e freestyle di dressage svoltisi a Verona dal 30 settembre al 2 ottobre 2016”.

Chiara Eusebi, pesarese, 16 anni, ai campionati italiani tecnico e freestyle di dressage, di Verona è arrivata prima nella gara della categoria F110. Il dressage è un po’ la moto Gp dell’equitazione e consiste nell’effettuare un percorso al passo, trotto e galoppo con la massima precisione. Una specialità molto tecnica nella quale gareggiano cavalli campioni e cavalieri di grande livello, che partecipano anche ai campionati europei. Proprio per questo l’impresa della giovane atleta pesarese è da considerarsi straordinaria. Anche la campionessa italiana Valentina Truppa, le ha fatto i complimenti, sul campo e via social.

“Chiara è un esempio per tutti – ha detto l’assessore Mila Della Dora – per portare avanti la sua passione sportiva ha fatto e continua a fare tanti sacrifici, riuscendo anche ad ottenere ottimi profitti a scuola. Una vera sportiva, che,  nonostante la giovanissima età ha conquistato risultati straordinari. Questo è lo sport. Le auguro successi sempre più prestigiosi”.

Nella categoria F110 l’amazzone pesarese, che frequenta con profitto il terzo anno del liceo linguistico, ha battuto ventuno finalisti, molti dei quali avevano partecipato a campionati internazionali.  Chiara Eusebi, inoltre, era l’unica atleta, del centinaio presenti nelle varie categorie dei campionati a non avere un cavallo di proprietà. Un piccolo miracolo quindi il suo, costruito in casa, grazie anche al supporto fondamentale dell’imprenditore Franco Signoretti di Xanitalia, che ha creduto in lei. Chiara quest’anno ha vinto anche la medaglia di bronzo ai campionati regionali Emilia Romagna ed è stata appena eletta miglior junior emergente, dopo avere vinto la classifica del progetto giovani.

Dedizione e spirito di sacrificio

Ma come è maturato questo successo? La pesarese si allena due o tre volte alla settimana in Romagna, in un centro specializzato. Ogni anno per allenarsi percorre oltre 10.000 km, facendo la spola tra Pesaro e Ravenna. Negli ultimi tre anni è andata sempre a podio, collezionando sedici gare utili consecutive.  

La storia di Chiara

All’età di 4 anni è già in sella. Dal salto passa al dressage, ovvero la specialità più tecnica dell’equitazione. A Pesaro e nelle Marche non c’è una vera e propria scuola, così approda nella vicina Romagna, regione molto forte nella specialità assieme a Lombardia e Veneto. Cinque anni fa  arriva a San Patrignano dove con il cavallo “Joker” si laurea vice campione regionale, arrivando quinta e sesta ai campionati italiani children.  Dopo Joker, ecco che un anno fa è arrivato “De Rino Rs”. Tra lui e l’amazzone si è creato un feeling incredibile, fatto di rispetto e affetto. Il binomio cresce, e soprattutto vince. La rappresentativa Emilia Romagna di dressage, tra le più competitive in Italia,  si accorge di loro e chiama Chiara Eusebi a far parte della squadra che gareggia a livelli nazionali. Da tre anni la pesarese è in questa selezione con ottimi risultati, culminati con i brillanti successi ai campionati italiani di Verona, conclusi pochi giorni fa: la vittoria nella categoria F110, il quinto nella classifica generale e  il sesto nel campionato italiano di freestyle. Quest’anno la pesarese ha vinto anche il “Progetto giovani” che si pone l’obiettivo di valorizzare i migliori talenti, ed è stata eletta miglior junior emergente dell’anno.  Con queste credenziali parteciperà il 15 e 16 ottobre alle finali nazionali con i migliori giovani italiani di ogni regione, e, a fine novembre, ai campionati italiani giovanili – Coppa regioni campionato italiano giovanili di Pontedera.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>