Tartufo e motori: Sant’Angelo pronto ad accogliere 3.000 centauri

di 

13 ottobre 2016

SANT’ANGELO IN VADO – Rombano i motori a Sant’Angelo in Vado, pronta ad ospitare uno degli eventi caratteristici della Mostra Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato delle Marche.

Incastonato nella preziosa cornice della manifestazione,  va in scena l’edizione numero 38 del Motoraduno Internazionale del Tartufo, un classico del mototurismo europeo, capace di raccogliere adesioni da Finlandia, Spagna, Germania e Gran Bretagna, un modo per coniugare alla perfezione sport, turismo, cultura ed enogastronomia.

Se la Mostra appena iniziata mette sotto i riflettori il tartufo, il Motoclub “Benelli”, promotore dell’evento, pone l’accento sull’accoglienza dei centauri, confermandosi una delle eccellenze tra gli eventi mototuristici nel panorama internazionale, un’accoglienza alla quale sarà legata la scoperta del territorio grazie a tre “moto-passeggiate” che porteranno i partecipanti ad ammirare le suggestioni dell’entroterra, come la Gola del Furlo, il Castello Brancaleoni di Piobbico, la bella piazza di Mercatello sul Metauro, le strade ricche di fascino che attraversano i valichi dell’Appennino sino a giungere al Museo Simoncelli di Coriano (Rimini) e l’immancabile digressione lungo il corso del Metauro, a conclusione della kermesse.

Per usare un termine motociclistico, il semaforo verde che da il via a tutta la manifestazione è previsto per venerdì 14 alle 14.30 in Via Baden Powell quando apriranno le iscrizioni “anche se – commenta il presidente del Moto Club Tonino Benelli di Sant’Angelo in Vado, Daniele Cosmi – gran parte degli stranieri sono già in città da mercoledì e restano per oltre una settimana gustandosi così la festa nella sua totalità. Alcuni di loro, rimasti estasiati dalle bellezze del posto, hanno addirittura acquistato casa in zona e tornano ogni anno per le vacanze estive”.

Una tre giorni di festa alla quale collabora la Federazione Motociclistica Italiana che sarà assieme agli organizzatori al punto accoglienza già del venerdì quando i centauri si ritroveranno nella mega tensostruttura  allestita ad hoc per proseguire la serata con cena e musica dal vivo.

Agenda fitta anche per il sabato con i motogiri, le visite a musei e Domus del Mito, l’apertura delle storiche Cantine del Motoclub, dove acquistando la consueta tazza celebrativa si potrà degustare il meglio dei prodotti enogastronomici del territorio gratuitamente, il tutto accompagnato da fisarmoniche, chitarre ed immancabile goliardia che culminerà con la cena che in media vede la presenza di 800 persone.

Il commiato agli oltre 3.000 centauri che per tre giorni invaderanno Sant’Angelo in Vado (oltre a quelli europei sono ovviamente previsti tantissimi appassionati delle nostre zone), sarà dato domenica mattina quando la carovana “rombante” si muoverà alla volta di Borgo Pace per un aperitivo e un pranzo che saranno il suggello a questo importante evento che si sposa a pieno con quelle che sono le caratteristiche della 53° Mostra Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato delle Marche, ossia promuovere il territorio e il prelibato tubero attraverso manifestazioni di vario genere.

Per tutte le informazioni è possibile consultare il sito ufficiale dell’evento che è www.mostratartufo.it o la pagina ufficiale facebook del Motoclub Tonino Benelli in cui sono presenti utili informazioni circa viabilità e condizioni delle principali strade, che al momento non sembrano presentare alcuna criticità.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>