myCicero Volley Pesaro: domenica esordio con l’Omia Cisterna, una sfida che evoca splendidi ricordi, in particolare per Alessia Ghilardi

di 

14 ottobre 2016

Omia Volley Cisterna

Omia Volley Cisterna

PESARO – Ai signori Marco Laghi di Ravenna e Nicola Traversa di Bari il compito e l’onore di arbitra la prima partita della myCicero nella nuova stagione di serie A2. Finalmente, dopo poco meno di due mesi di preparazione, la squadra allenata da Matteo Bertini ascenderà in campo per conquistare i 3 punti in palio. Appuntamento alle ore 17 di domenica sul taraflex del PalaCampanara.

Avversaria delle colibrì l’Omia Cisterna, ripescata dopo la rinuncia del Volleyrò Casal de’ Pazzi a partecipare al campionato che aveva conquistato vincendo la serie B1. Ripescata anche la Lilliput Settimo Torinese per consentire un torneo a 14 squadre, che, in base alla classifica della stagione 2015/16, sono le seguenti:

Volley Soverato (Catanzaro)

Robursport Pesaro

Polisportiva Filottrano Pallavolo (Ancona)

Trentino Rosa (Trento)

Volalto Caserta

Chieri 76 Volleyball (Torino), che, in attesa della ristrutturazione del PalaMaddalene, giocherà le partite casalinghe nel PalaPininfarina della vicina Santena.

Volley Nike Palmi (Reggio Calabria)

Volley Hermaea Olbia

Volley Millenium Brescia

Polisportiva A. Consolini San Giovanni in Marignano (Rimini)

LPM Pallavolo Mondovì (Cuneo)

SAB Volley Legnano (Milano), che ha acquisito il diritto sportivo (?) dalla Neruda Volley Bolzano, a sua volta tornata in A1 dopo la retrocessione acquistando i diritti di Piacenza. Legnano giocherà nel PalaBorsani di Castellanza, già casa di Villa Cortese.

Omia Cisterna Latina

Lilliput Settimo Torinese (Torino)

Queste le altre partite della prima giornata:

Soverato – Legnano (PalaScoppa: Giorgianni e Scarfò)

Filottrano – S. Giovanni in Marignano (PalaBaldinelli Osimo: Noce e Saltalippi

Mondovì – Trento (PalaManera: Rosi e Pristerà)

Caserta – Olbia (Palazzetto Provinciale: Pecoraro e Caretti)

Brescia – Chieri (Palazzetto dello sport Bagnolo Mella: Cavalieri e Marotta)

Settimo Torinese – Palmi (Palazzetto dello sport: Santoro e Pozzi).

Come si può notare, il Piemonte è la regione più rappresentata (Chieri, Settimo Torinese e Mondovì); seguono Calabria (Palmi e Soverato), Lombardia (Brescia e Legnano) e Marche (Filottrano e Pesaro); una squadra per Campania (Caserta), Lazio (Cisterna), Romagna (San Giovanni in Marignano), Sardegna (Olbia) e Trentino (Trento).

Proviamo a scoprire qualcosa di Cisterna, una squadra di cui si conosce poco, ma che ha un preciso riferimento nella famiglia Droghei: William è l’allenatore, il presidente è Alessandro.

Dopo avere puntato, la scorsa stagione, su Kenny Moreno Pino, le pontine hanno cambiato percorso, allestendo una squadra giovane, con ragazze nate tutte negli anni Novanta. William Droghei si è affidato in regia a Barbara Bacciottini, fiorentina, che a soli 22 anni (compiuti lo scorso luglio) vanta un curriculum davvero notevole: in A1 già nella stagione 2010/11 (Riso Scotti Pavia), poi a Mazzano e Scandicci, in A2, quindi il ritorno in A1 a Ornavasso, compagna di squadra di Alessia Ghilardi, Cristina Chirichella, Noemi Signorile e Daiana Muresan, con Massimo Bellano in panchina. Poi Soverato e l’anno scorso un campionato difficile a Rovigo. Ora la carta Omia Cisterna,d ove avrà come vice la giovanissima bergamasca (17 anni) Carlotta Fusari, arrivata dalla Pro Patria Milano, squadra di B1. A ricevere e schiacciare Arianna Barboni e Ilaria Maruotti, che con il libero Angelica Noschese sono fra le tre confermate del roster precedente. Le novità più importanti sono le due straniere: la serba Ivana Bulajic, centrale di 1 metro e 88 e 25 anni d’età che ha giocato e studiato in due college statunitensi (Tyler Junior e Florida Atlantic), per poi tornare in Europa, in Finlandia, dove ha giocato l’anno scorso (Pieksamaki Volley); la schiacciatrice brasiliana Jessica Lorena Ventura, che pare venga utilizzata da opposto. Stessa età della serba, 1,85 d’altezza, la scorsa stagione giocava nell’Unimed Cascavel. Altra schiacciatrice è Giulia Modena, toscana di Lucca, la stagione scorsa alla Clendy Aversa. Le altre centrali sono Fabiana Antignano, milanese di 21 anni, in passato avversaria delle lille in B1 tra Todi e San Giustino, e Francesca Borelli, 21 anni, originaria di Terracina, nel 2013/14 al Team 80 Gabicce. L’altro libero è Claudia Marinelli, unica nata negli anni Ottanta (1989). Completa il roster Laura Mariani.

Il libero fece l’esordio contro la squadra laziale, con cui Pesaro ha conquistato finora 4 vittorie vinto 12 set, perdendone solo 1

dsc_0184C’è una colibrì legata alle sfide con Cisterna: Alessia Ghilardi. Lo scorso 17 gennaio, ultima del girone d’andata, Alessia esordì con la maglia della myCicero. Fu una vittoria facile, ma per Alessia era soprattutto il… ritorno all’attività, dopo mesi d’allenamenti con Busto Arsizio, dove era ospite dell’Unendo Yamamay e dell’allenatore Marco Mencarelli. Poi l’ingaggio – una verra liberazione – con la squadra pesarese e fin dal primo allenamento la certezza che le amarezze provate a Montichiari erano dimenticate.

Curioso: l’anno scorso la sfida tra laziali e pesaresi chiuse la stagione regolare; era il 10 aprile. Quest’anno la apre. Finora, tra playoff di B1 e serie A2, il Volley Pesaro ha fatto il pieno, vincendo 4 gare su 4, aggiudicandosi 12 set e perdendone solo1, il secondo della gara di ritorno per la promozione, quando le pontine pareggiarono i conti set conquistando il secondo 25-13.

Droghei, allenatore pontino: “Affrontiamo forse la migliore pretendente alla promozione. Stimo tanto Matteo Bertini”

La myCicero ha tutte le intenzioni di proseguire la striscia vincente al cospetto della squadra di William Droghei, che non si nasconde le difficoltà che attendono la sua squadra, come confermano le dichiarazioni rilasciate al proprio sito: “Affrontiamo probabilmente una delle pretendenti alla promozione, forse la migliore, guidata da un allenatore che stimo molto. Noi abbiamo un gruppo rinnovato, giovane e con grandi motivazioni. Le ragazze hanno lavorato duramente durante la preparazione e arrivano alla gara pronte. Affronteremo Pesaro provando a dare il massimo e cercando di mettere in campo, oltre la tecnica, il giusto carattere. E’ quanto mi aspetto dalle ragazze”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>