Prima cartolina da Motegi: Lorenzo davanti nelle libere. Intanto Tavullia trasloca fino al Sol Levante

di 

14 ottobre 2016

MOTEGI (Giappone) – Lorenzo strappa la pole provvisoria a Dovizioso per soli 53 millesimi nelle prime libere MotoGp in Giappone.

Giorgio 99 ha il dente avvelenato: è incarognito come un mamba sia per il sorpasso subìto da Rossi a Misano, sia per il mancato nulla osta Yamaha a fargli provare la Ducati a Jerez prima della scadenza del contratto.

E’ così determinato che, a pochi minuti dal termine delle libere, è tornato in pista per staccare quel crono di 1’45” 151 che gli ha consentito di superare “Desmo Dovi” di soli 51 millesimi.

Un niente certo, ma tanto invece per mandare un segnale alla Yamaha del tipo “il gioco di squadra ve lo sognate”. Lui vuole il secondo posto in classifica iridata – visto che ormai Marquez con 52 punti di vantaggio si Rossi e 66 su Lorenzo a quattro gare dal termine sembra irraggiungibile- e lo vuole a scapito del suo “nemico di squadra” Vale Rossi.

Non gli importa nulla di mettere dietro Marquez e non vuole assolutamente aiutare il Dottore nel difficile tentativo di recuperare punti sul pilota Honda.

14696932_1229409463748880_549401016_n-2Alle spalle di Dovi al terzo posto Vinales, quarto Marquez caduto anche oggi senza conseguenze, mentre male, anzi malissimo è andata a Pedrosa.

Dani è volato a terra procurandosi la frattura della clavicola destra e rientrerà subito in Spagna per farsi operare. Caduti, per la cronaca, anche a Laverty e Miller.

Valentino, alle prese con una Yamaha che oggi faceva “fatica a girare” in curva, si è piazzato settimo, davanti a Petrucci con la Ducati Pramac.

Domattina le qualifiche MotoGp e chi vorrà vederle in diretta dovrà mettersi davanti alla Tv alle 7, stessa ora domenica per la diretta della gara.

Nella foto vedete Rino Salucci ( Presidente onorario del fan club di Vale) e Flavio Fratesi che ieri alle 15.30 ( ora italiana) sono arrivati in Giappone: anche a Motegi il Dottore non è solo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>