Sulle strade di Dorino: auto d’epoca su e giù per i tornanti in ricordo del campionissimo pesarese

di 

14 ottobre 2016

PESARO – “SULLE STRADE DI DORINO” è ormai uno degli appuntamenti clou nel calendario delle manifestazioni che ogni anno organizza il dinamico Auto Moto Club Storico Pesaro, intitolato al grande campione pesarese Dorino Serafini. Che con le sue innumerevoli vittorie ottenute sia con le moto sia con le auto, è di diritto annoverato nell’album dei “Grandi Campioni” che hanno scritto le pagine nella storia delle corse del periodo ruggente e romantico che va dagli anni ’30 ai ’50.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Anche per l’ottava edizione il sodalizio pesarese federato ASI, ha organizzato come sempre, un raduno di spessore svoltosi nello scorso week-end 1/2 ottobre. Valido come prova del “Trofeo Marco Polo”, le vetture sono partite da Borgo S.Maria, alla volta del nostro suggestivo entroterra, Urbino, Urbania, Sant’angelo in Vado e Borgo Pace dove era previsto un punto di ristoro. Ripartenza per Sansepolcro, scendendo il Valico di Bocca Trabaria, che con i suoi tornanti, resi celebri negli anni ’60 e ‘70 dalla corsa in salita S.Giustino- Bocca Trabaria, ha impegnato nella guida gli equipaggi.

L’antica e storica “Burgus Sancti Sepulchri” oggi Sansepolcro, ha accolto festosamente le stupende auto del Raduno, con una visita guidata all’antico borgo che ha dato i natali ad illustri personaggi come Piero della Francesca, aprendo anche le porte della Basilica Concattedrale (Duomo). Serata di Gala, con intrattenimento “magico” e pernottamento all’Hotel Borgo Palace. Domenica mattina dopo un breve trasferimento gli equipaggi hanno raggiunto l’Azienda Aboca, nota per le sue coltivazioni di piante medicinali, dopo la visita alla piantagione ed ai laboratori, è stata organizzata una simpatica sorpresa,ovvero quella che ha visto i partecipanti cimentarsi sotto la guida di istruttori, nella creazione di creme curative. Dopo questa esperienza piacevole e“unica” la carovana dei “gioielli” su ruote ha raggiunto il ristorante il “Covo del Contrabbandiere” situato nell’antica ex Repubblica di Cospaia, altra suggestiva e storica località, frazione del comune di San Giustino, importante viatico medievale, allora posto fra lo Stato Pontificio e il Gran Ducato di Toscana. Dopo il pranzo a base delle succulente specialità locali, si è passati alla consegna di omaggi ai” piloti” ed alle signore, momento seguito dal ringraziamento ai partecipanti da parte dello staff del Club, ricambiato da una standing ovation, che ha sancito l’appuntamento alla nona edizione di “Sulle Strade di Dorino”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>