Cl@ssi 2.0, la scuola Rodari ricorda la compianta insegnante Claudia Alessandrini

di 

17 ottobre 2016

PESARO – Progetto Cl@ssi 2.0 promosso dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, ha permesso in questi anni di realizzare ambienti di apprendimento adatti ad un utilizzo costante e diffuso delle tecnologie nella quotidianità scolastica al fine di verificare, come e quanto esse possano intervenire nei processi formativi in un’epoca di trasformazione dei linguaggi della comunicazione.

 L’insegnante Claudia Alessandrini dell’I.C.S. “L. Pirandello” di Pesaro, ha reso possibile tutto questo nel plesso “G. Rodari” (in cui ha lavorato negli ultimi anni) aspirando ad un cambiamento del modo di fare scuola e promuovendo capacità critiche e di autoapprendimento.

Giovedì 13 ottobre, a due anni dalla sua scomparsa, gli alunni, i colleghi, la Dirigente Scolastica Cinzia Biagini, l’assessore alla Crescita Giuliana Ceccarelli ed ex Dirigente dell’Istituto,  la famiglia e i parenti della maestra Claudia – con il consenso dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Pesaro e Urbino – hanno intitolato a lei le Cl@ssi 2.0 del plesso “G. Rodari”.

Per tale occasione gli alunni delle classi 5 A, 5 B, 5 C della stessa scuola hanno intonato la canzone “Goccia dopo goccia” e, attraverso un video molto suggestivo, hanno mostrato i  progetti  che hanno caratterizzato il plesso e tutto l’Istituto negli ultimi anni.

È difficilmente traducibile la vita di una insegnante che ha riservato entusiasmo, passione e dedizione alla scuola, ai bambini, all’innovazione didattica, ma è noto come la sua esperienza scolastica sia stata ampiamente apprezzata dai tantissimi bambini (e relative famiglie) che hanno avuto la fortuna di averla come maestra.

Quella semplice targa commemorativa ci ricorderà nel tempo che la ricchezza multimediale, nello  specifico Cl@ssi 2.0, di quella scuola la si deve a Claudia, donna gioiosa e docente di grande professionalità innamorata della sua famiglia, della scuola, della vita.

Di seguito, alcune foto dell’iniziativa di giovedì negli scatti di Filippo Baioni:

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>