Volley A2, Andrea Pistola, Mister Coach della prima giornata: “Pesaro e Filottrano le squadre più accreditate alla promozione, ma il livello si è abbassato ancora”

di 

19 ottobre 2016

Andrea Pistola, allenatore della Sab Grima Legnano, matricola del campionato, Mister Coach di pu24.it. Complimenti, espugnando Soverato, avete messo a segno la sorpresa della prima giornata della serie A2.

andrea-pistola-terzo-in-alto-da-destra-e-la-sua-sab-grima-legnano-dalla-pagina-facebook-della-societa-lombarda

Andrea Pistola, terzo in alto da destra, e la sua Sab Grima Legnano (dalla pagina Facebook della società lombarda)

“Sì, ma vorrei sottolineare che Soverato è molto diversa da quella vista nel campionato precedente. Una squadra profondamente rinnovata, che non ha lo stesso livello del gruppo che tanto bene ha fatto nella stagione regolare 2015/16. Magari è prematuro affermarlo, ma al momento penso che l’organico calabrese difficilmente consentirà di ripetere l’eccellente stagione 2015/16. Noi abbiamo fatto una discreta partita, pure costellata da troppi errori, ma siamo una squadra giovane e la vittoria a Soverato è stata un’iniezione di fiducia”.

Pesaro e Filottrano, e magari Trento, non nascondono di puntare in alto, molto in alto, ma l’allenatore della myCicero, Matteo Bertini, intervistato da pu24.it, ha anticipato che anche la sua Legnano, bel mix tra gioventù ed esperienza, e soprattutto bene allenata, merita attenzione, e potrebbe essere – con un altro paio di squadre – la sorpresa della stagione.

“La mia squadra è un’incognita. Schiero giocatrici di 19 anni, ma anche di 18. A parte un paio di ragazze, il gruppo è molto giovane. Il potenziale è discreto, ma da qui ad anticipare quale ruolo potremo recitare ce ne passa. Prima dovremo verificare come queste ragazze matureranno, nel corso della stagione, dal punto di vista mentale”.

Al momento, a giudizio di Andrea Pistola, quali squadre si fanno preferire?

“Vedo bene Filottrano e Pesaro, che hanno in organico giocatrici che conoscono la serie A1 e l’hanno giocata da protagoniste. Non possono che essere le due più autorevoli candidate alla promozione. Pesaro schiera Degradi, Ghilardi, Mastrodicasa, Olivotto, Santini: mi sembra naturale che la myCicero punti in alto. E così per Filottrano, che ha Negrini, Scuka e Vanzurova. Entrambe le società marchigiane hanno investito molto dal punto di vista economico ed è giusto abbiano ambizioni di una stagione al vertice”.

Sarà una serie A2 che come sempre riserverà sorprese? L’anno scorso, la grande sorpresa fu proprio Pesaro, che da matricola arrivò a un passo dal giocarsi la serie A1. Tra l’altro, lo scorso anno lei mi disse che in A2 non c’è partita scontata.

“L’equilibrio non mancherà, come sempre. Credo che ogni settimana ci regalerà sorprese. La differenza di livello fra le 14 squadre è davvero corta, anche se Pesaro e Filottrano hanno qualcosa più delle rivali e mi sembra possano ripetere quanto fatto da Forlì un anno fa”.

Grande equilibrio di valori: verso l’alto? Secondo molti, la serie A2 2016/17 ha più qualità rispetto al passato. L’allenatore marchigiano della Sab Grima Legnano nuota controcorrente.

“Ogni anno c’è un travaso dalla serie A1 alla serie A2. Quest’anno sono scese di categoria giocatrici importanti, ma anche giovani interessanti, da valutare bene…”. Come non pensare alle pesaresi Alice Santini, campione d’Italia con l’Imoco Conegliano, e ad Alice Degradi, uno dei prospetti più intriganti della pallavolo italiana.

Detto questo, Pistola conferma le dichiarazioni delle stagioni precedenti…

“Ogni anno che passa il livello non s’innalza. Alleno in serie A2 da tredici stagioni (2004/05 alla Fornarina Civitanova Marche; ndr) e posso affermare che in questi ultimi anni il livello si è abbassato costantemente. Ci sono sempre due-tre squadre di livello superiore, ma se paragono il primo campionato che ho vissuto da protagonista agli ultimi, tra le squadre di medio e basso livello d’allora e di oggi c’è un abisso”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>