Monica Lestini, un’ex sulla strada della myCicero Volley Pesaro: “Sarà un piacere rivedere tanti amici. Prevedo una gara molto dura, per entrambe le squadre”

di 

20 ottobre 2016

Un attacco di Monica Lestini, osserva Alice Santini: compagne a Urbino, avversarie domenica a Palmi

Un attacco di Monica Lestini, osserva Alice Santini: compagne a Urbino, avversarie domenica a Palmi

PESARO – La myCicero Volley Pesaro andrà a Palmi in aereo. Per la precisione, arriverà in aereo a Lamezia con il volo Ryanair proveniente dall’aeroporto di Treviso. Come abbiamo scritto già, la squadra pesarese partirà alle 13 di sabato per raggiungere l’aeroporto “Antonio Canova”, da dove l’aereo della compagnia irlandese FR5050 decollerà alle ore 18,05, con arrivo allo scalo calabrese previsto alle 19,40. Il ritorno a casa è in programma lunedì con il volo delle ore 8,35 e arrivo a Bologna alle ore 10,10.

L’anno scorso la trasferta a Palmi fu decisamente meno agevole perché le colibrì andarono in pullman in Calabria. Eppure – forte della propria esperienza – c’è chi avvisa che anche così sarà un viaggio faticoso.

Vi assicuro che sarà una lunghissima trasferta anche se affrontata in aereo. L’abbiamo provato noi nella trasferta di Torino, domenica scorsa, pure fatta in aereo. Intanto Pesaro deve andare a Treviso, poi il volo, quindi l’attesa dei bagagli e il successivo trasferimento da Lamezia a Palmi, un’altra ora di pullman… Ovvio che, pure non essendo un viaggio semplice, sia sempre meglio farlo in aereo che in pullman. La verità è che Palmi è lontana…”.

A raccontare l’esperienza di un viaggio da e per la Calabria è Monica Lestini, ex colibrì, da questa stagione in forza alla Golem Software. Monica è contenta di rivedere due amiche.
Due amiche che rivedrò molto volentieri: Isabella Di Iulio, con la quale ho giocato a Sala Consilina, e Alice Santini, mia compagna di squadra a Urbino. Inoltre, è sempre un piacere ritrovare gli amici di Pesaro. Fra questi, Matteo Bertini, un allenatore che stimo molto”.

Che partita prevede?
Una gara molto dura, anche perché – mi ripeto – la trasferta delle squadra pesarese non sarà agevole, mentre noi stiamo ancora rodando i meccanismi di gioco…”.

Prima ancora che iniziasse la stagione avete perso la straniera, la schiacciatrice americana Bryan Kennedy, tornata a casa. E’ arrivata la sostituta?
No, al momento siamo queste, solo italiane, tutte italiane”.

Monica in maglia Kgs Pesaro

Monica in maglia Kgs Pesaro

Monica Lestini conosce bene la provincia di Pesaro e Urbino, avendo giocato prima nella Kgs Pesaro, poi nella Zeta System Urbino. Fra le sue compagne di squadra, oggi, anche le due centrali Federica Guidi e Tiziana Veglia. La prima ha giocato a Urbino, la seconda nella Snoopy Pesaro. Vi capita mai di parlare delle vostre esperienze.
Raramente, finora – racconta la schiacciatrice abruzzese -, ma posso garantire che quando lo facciamo spendiamo solo tante belle parole”.

Pesaro punta dichiaratamente alla promozione. Gli obiettivi di Palmi?
Cercheremo di centrare i playoff ”.

Monica Lestini ha un grande pregio, da sempre: le sue risposte sono dirette, senza tanti giri di parole. L’ennesima conferma è stata la risposta alla nostra ultima domanda: la scorsa stagione ha rinunciato a giocare in A1 e A2 per dedicarsi al beach volley. Quest’anno è tornata all’indoor: perché?
Motivi economici e di pura felicità personale…”.

La precedente non era l’ultima domanda: i suoi due splendidi gatti le fanno compagnia a Palmi?
No, sono rimasti a casa con i miei cari. Gestirli qui sarebbe stato troppo complicato”.

La partita di Palmi propone storie di ex e di incroci con Pesaro. L’allenatore della Golem Software è Pasqualino Giangrossi, che viene da una stagione al Fenerbahce Istanbul, da vice di Marcello Abbondanza che ha un passato sulla panchina pesarese. In precedenza, Giangrossi ha allenato i giovanissimi talenti del Volleyrò Casal de’ Pazzi, dove è cresciuta Monica Lestini. Solo che Giangrossi arrivò al Volleyrò quando Monica firmava per Pesaro. Però, l’attuale coach di Palmi ha lavorato con Alice Pamio ed era sulla panchina romana quando il Volleyrò arrivò a un passo da superare la capolista Volley Pesaro lanciata verso la promozione in A2. Con 16 punti (9/34, 5 ace e 2 muri) Alice fu la terza migliore realizzatrice del Volleyrò, dopo Alessia Arciprete (21) e Giulia Melli (19). Eh sì, quanti talenti sono spuntati nel PalaFord di Casal de’ Pazzi.

Tags: , , , , , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>