Italservice da urlo: il PesaroFano batte Merano 8-1

di 

22 ottobre 2016

Italservice PesaroFano

Italservice PesaroFano

ITALSERVICE PESAROFANO-BUBI ALPERIA MERANO 8-1 (2-1 p.t.)
ITALSERVICE PESAROFANO: Montefalcone, Stringari, Egea, Hector, Tonidandel
, Vagnini, Filippucci, Burato, Cuomo, Mercolini, Lamedica, Gennari. All. Cafù
BUBI ALPERIA MERANO: L. Vanin, Beregula, Svierkoski, R. Mustafov, Guerra, Mair, Manzoni, E. Mustafov, Hernandez Lopez, Trunzo, Romanelli, Infriccioli. All. R. Vanin
MARCATORI: 28” p.t. Guerra (B), 5’54” Lamedica (P), 12’14” Hector (P), 5’49” s.t. Tonidandel (P), 10’48” Tonidandel (P), 12’17” Egea (P), 13’19” Lamedica (P), 17’08” Tonidandel (P), 19’37” Tonidandel (P)
AMMONITI: Guerra (B), Stringari (P)
ARBITRI: Manuela Di Fabbi (Sulmona), Antonino Tupone (Lanciano) CRONO: Gianfrancesco Sorgi (Pesaro)

PESARO – Poker del capitano Tonidandel e l’Italservice torna alla vittoria. La neopromossa Merano segna dopo 28” dall’inizio della partita giocata al PalaCampanara. Il PesaroFano resta di pietra e fatica a riprendersi. Un momento di sbandamento che fortunatamente viene messo subito alle spalle dalla formazione di mister Cafù che con Lamedica apre le danze. Il numero 23 di Fabriano segna al 14’06 e sblocca un gruppo dalla grosse potenzialità, ancora non espresse completamente. E’ parità (1-1)

Una partita giocata forse con un po’ troppo nervosismo da entrambe le squadre. Al 10’33 c’è il giallo a Guerra che è stato l’autore della prima e unica rete degli ospiti.

Al 9’14 c’è un palo di Stringari che scalda i motori e dopo una manciata di minuti tra le fila dei bolzanini c’è un altro ammonito è il portiere Banin (7’51).

Poi è la volta della firma di Hector che trasforma al 7’46”. Arriva il sorpasso dei padroni di casa 2-1. Un risultato che rimane invariato fino alla fine del primo tempo. Ma prima arriva il cartellino giallo per Stringari (6’45) e il quinto fallo dell’Italservice (5’06).

Preoccupazione al 2’55 per una brutta botta presa dal portiere locale Montefalcone durante un contrasto fortuito con un giocatore ospite. A 55” dal termine dell’intervallo lungo arriva anche il 5° fallo del Merano. Negli ultimi minuti di gioco prima dell’intervallo ci sono diverse occasioni gol per PesaroFano.

Nel secondo tempo la musica con cambia. I marchigiani attaccano e corrono, mentre il Merano è in affanno e le maglie difensive si allargano. Al 14’14 è ancora la punta di diamante brasiliana Tonidandel ad andare a segno (3-1). Non pago, dopo 4′, ritorna al gol (4-1 al 10’48). La quinta rete è siglata da un altro sudamericano Egea (5-1 al 7’43).

Doppietta di Lamedia al (6’41) è 6-1.

In campo c’è solo una squadra, il mister ospite Roberto Vanin le prova tutte, ma ormai i suoi uomini sono allo sbando. Cresce invece l’Italservice che con altri due gol del capitano chiude definitivamente l’affare Merano con il punteggio di 8-1. L’ultima rete di Tondidandel è a 23” dal temine di un match a senso unico, dove c’è stato anche spazio per i giovani Mercolini e Cuomo.

Anche Prato però vince in trasferta con la Capitolina Marconi e resta in vetta imbattuta.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>