myCicero Volley Pesaro a Palmi e Alice Pamio avverte: “Attenti alle sorprese del mio ex allenatore”

di 

22 ottobre 2016

Alice Pamio riceve le congratulazioni di Eleni Kiosi dopo il debutto in serie A2 (Foto Eleonora Ioele)

Alice Pamio riceve le congratulazioni di Eleni Kiosi dopo il debutto in serie A2 (Foto Eleonora Ioele)

PESARO – Allenamento al PalaCampanara, poi pranzo al Ristò, sempre vicino al Volley Pesaro, che non a caso ha aperto negli spazi del locale del Rossini Center la nuova stagione, radunando il settore giovanile e la prima squadra, quindi la partenza per la lunga trasferta in Calabria. La myCicero si è messa in viaggio alle ore 12,30, diretta a Treviso, dove l’attendeva il volo FR5050 di Ryanair che collega lo scalo veneto all’aeroporto calabrese di Lamezia. Ancora pullman per Palmi, dove le colibrì erano attese all’ora di cena.

Sono attese soprattutto dalla Golem Software che non vede l’ora di conquistare i primi punti della stagione.

Dalla Calabria raccontano che a Pasqualino Giangrossi, allenatore arrivato quest’anno a Palmi, manca maledettamente una schiacciatrice. Andata via, per motivi personali, l’americana Bryan Kennedy, è arrivata in prova la tedesca Nadja Schaus, quasi 32enne, peraltro presentata da Wikipedia come una giocatrice che ha appeso le scarpe al classico chiodo. L’ex nazionale della Germania allenata da Giovanni Guidetti (oggi sconfitto da Barbolini nella semifinale per il titolo mondiale di club), già compagna di squadra delle ex pesaresi Christiane Fürst e Maren Brinker, non avrebbe convinto il tecnico, tanto è vero che – come anticipato da Monica Lestini nell’intervista pubblicata giovedì – la Golem Software affronterà la myCicero con una formazione tutta italiana.

Matteo Bertini, allenatore della myCicero, ha raccontato che Giangrossi utilizza opposto la ventenne Elisa Zanette, ex Volleyrò. Zanette lasciò Casal de’ Pazzi alle fine della stagione 2013/14. Pochi mesi dopo a Roma approdò Alice Pamio, che domenica scorsa ha fatto il debutto in serie A realizzando 3 punti nella vittoriosa partita con Cisterna.

Sono stata molto contenta di avere esordito positivamente, con una vittoria, ma la testa è già a Palmi – commenta la giocatrice veneta – Dai video, sembra che la Golem sia una buona squadra, ma anche noi ci siamo preparate bene, provando tutte le situazioni che il taraflex può proporre”.

Alice è stata allieva di Pasqualino Giangrossi, che lei chiama Lino e non dimentica le stagioni insieme al Volleyrò.
E’ stato mio allenatore per un anno. Gli dico in bocca al lupo a distanza, ma sono sicura che avrà preparato qualche sorpresa. Lui è molto bravo, preparatissimo sia tecnicamente sia tatticamente, e la sua squadra ci affronterà giocando una bella pallavolo…”.

Ho rivisto le statistiche della vostra partita, con Giangrossi in panchina, contro il Volley Pesaro: giocaste molto bene e arrivaste a un passo dall’interrompere l’imbattibilità della squadra di Bertini. Tra l’altro, lei segnò diversi punti, facendosi valere anche in battuta.
Ricordo… ricordo… Di più: quando sono entrata a Campanara per il primo allenamento, ho ricordato anche la gara d’andata. Giocammo bene, ma perdemmo. E così al ritorno. E’ stato un grande piacere tornare qui e giocare a Pesaro”.

Viola Tonello in attacco contro Cisterna, sua prima gara in A2 (Foto Eleonora Ioele)

Viola Tonello in attacco contro Cisterna, sua prima gara in A2 (Foto Eleonora Ioele)

Contro l’Omia Cisterna, Alice Pamio non è stata l’unica colibrì a esordire in A2. Anche Viola Tonello ha giocato la prima partita nella categoria e non nasconde l’emozione.

Era tanta, ma ho cercato di metterla da parte. Abbiamo lavorato tantissimo per presentarci al meglio alla gara d’esordio ed eravamo tese trattandosi del debutto ufficiale al PalaCampanara. Le mie compagne, davvero stupende, non mi hanno fatto sentire l’emozione nel momento in cui sono andata in campo. E’ andato tutto bene, è arrivata la vittoria…”.

Adesso vi attende la prima gara in trasferta. Una trasferta lunga, una partita difficile.
Abbiamo studiato bene Palmi, sappiamo che ci attende una gara tosta, ma se daremo il meglio, non ho dubbi che arriverà qualcosa di buono”.

La partita è in programma alle ore 17 e sarà arbitrata da Marco Colucci di Matera e Walter Stancati di Cosenza.

Ci sono doversi modi per seguire la partita che si giocherà al Palazzetto Surace: la diretta streaming collegandosi al sito web www.105group.net/diretta-golem-volley-palmi-vs-mycicero-pesaro, la diretta sulle frequenze di Radio Incontro e l’applicazione della Lega Pallavolo Livescore.

La scorsa stagione il palasport calabrese propose alle colibrì un altro ostacolo, dopo il lungo viaggio in pullman: dentro faceva freddo. Il meteo per il centro tirrenico prevede una domenica con pioggia al mattino e una temperatura di 17 gradi; all’ora della partita, però, la temperatura sarà di 21 gradi e il cielo proporrà un’alternanza di sole e nuvole. Quindi, il pericolo non sarà il freddo, ma la voglia di riscatto che anima la Golem Software, come da sponsor. Il vero nome, però, è Nike, che non è la marca sportiva americana, ma la dea greca della vittoria, che si pronuncia niche, non l’orribile “naik”. Gli americani, si sa, s’appropriano della cultura altrui, trasformando – incredibile a dirsi – con la stolta collaborazione dei giornalisti italiani, le bellissime parole latine plus e minus in “plas” e “mainus”. In tema di Nike, Eleni Kiosi ci metta una buona parola con la sua divinità.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>