Consiglio Comunale all’ora del tè… servito dagli ‘amici’ giapponesi di Kakegawa

di 

25 ottobre 2016

PESARO – Tè verde servito direttamente dai produttori del Sol Levante. C’è stato un piacevole fuoriprogramma ieri pomeriggio in Consiglio comunale. Alle 17 precise, una delegazione di Kakegawa (in questi giorni in visita a Pesaro), cittadina giapponese con la quale lo scorso settembre il Comune ha stretto un rapporto di amicizia, ha fatto il suo ingresso in assise con in testa il vicesindaco della città nipponica.

giapponesi-e-teUn gruppo di giovani esperti ha mostrato ai presenti il “cerimoniale” della preparazione, indossando grembiulini di “rito” e distribuendo materiale informativo sulla città, rinomata in tutto il mondo proprio perché nel suo territorio si produce un’ottima qualità di tè  verde. Ma soprattutto perché nella sua provincia, quella di Shizuoka, si trova l’azienda Yamaha per la quale corre il nostro Valentino Rossi.

“Tra noi è nata una bella amicizia – ha esordito il sindaco di Pesaro Matteo Ricci -. Un accordo importante, nato sulle note di Rossini, grazie alle numerose tournée effettuate dall’Orchestra Rossini in Giappone. Questo gemellaggio dunque rappresenta una grande opportunità per presentare Rossini e il 150^ del compositore che cadrà nel 2018, ma anche dal punto di vista economico e turistico. Insieme a Governo e Regione abbiamo già individuato nel Giappone la nazione in cui si svolgerà la parte più consistente delle iniziative della ricorrenza. Poi ci sono Usa e Corea del sud. Inoltre, vorrei ricordare che la prefettura di Kakegawa è la stessa dove si trova anche la sede della Yamaha, di cui abbiamo già incontrato i vertici.  L’idea è quella di realizzare un progetto che tenga insieme musica e motori”.

giapponesi-1Poi è toccato al vicesindaco di Kakegawa intervenire: “Ringrazio tutti i presenti, in particolare il sindaco Ricci e il vicesindaco Vimini. Oggi vi proponiamo il nostro prodotto, il te verde, di cui abbiamo fatto dono anche a Papa Francesco. Prego, assaggiate, è ottimo”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>