Tecnologia e enogastronomia: il connubio fanese di “una città da gust@re”

di 

26 ottobre 2016

FANO – Si è svolta, presso la Sala della Concordia del Comune di Fano, la Conferenza stampa della manifestazione “Una città da gust@re” che si svolgerà a Fano dal 28 al 29 ottobre. Erano presenti alla conferenza Domenico Consoli, dell’associazione culturale Informatica e Società Digitale (IES), Paolo Pagnoni dell’ associazione “Ambasciatore Territoriale dell’ Enogastronomia” e Alfredo Antonaros, giornalista enogastronomico.

rel2Paolo Pagnoni ha presentato il programma della manifestazione con tutti gli eventi e le degustazioni che si svolgeranno nelle quattro sedi del centro storico: Sala della Concordia del Comune di Fano, Sala di rappresentanza della Fondazione Carifano, Sala Ipogea della Mediateca Montanari e Fablab Sant’Arcangelo.

Si è inoltre soffermato sulle testimonianze di giovani imprenditori come Michele Lucarelli e della sua bici-pizza lanciata a Copenaghen, di Filippo e Riccardo del birrificio contadino Oltremondo, di Matteo Andreani ed del suo Apecaffè, Massimiliano Marinelli e della sua coltivazione di canapa e di Fridy che, nei periodi natalizi, in alcune cittadine della Germania, promuove e vende i prodotti del nostro territorio.

Domenico Consoli ha parlato del fatto che oggi viviamo in una Società Digitale dove la tecnologia è pervasiva e si trova ovunque: nella casa, nella fabbrica, nell’ ufficio e nei luoghi di divertimento. La tecnologia supporta anche l’enogastronomia in tutti i settori della filiera produttiva: dalla semina del prodotto agricolo, alla tracciabilità digitale e alla trasformazione del prodotto in cibo che arriva nella nostra tavola. Il ristorante e il servizio di sala si evolveranno con il supporto della tecnologia. Oggi è possibile andare in alcuni ristoranti, ordinare dal proprio tavolo (touch screen) e mandare direttamente la comanda in cucina. I ristoranti sonorizzati diventeranno sempre più tecnologici con impianti domotici e touch screen. I camerieri del futuro possono essere supportati da robot e droni che svolgono la funzione di assistenti e commis di sala.

La tecnologia è sempre più piccola ma sempre più invasiva e, che ci piaccia o no, stiamo andando verso un mondo dove acquisirà sempre più importanza – ha affermato lo scrittore e giornalista enogastronomico Alfredo Antonaros -. Con questo evento conosceremo l’importanza delle macchine e il modo in cui stanno invadendo il settore enogastronomico e dell’accoglienza. Lo spirito di questa iniziativa racchiude a pieno quello che sta succedendo oggi nel mondo contemporaneo.

Con la Manifestazione “Una città da gust@re” si vuole riflettere sulla cultura territoriale dell’ enogastronomia e sul rapporto con la cultura e la tecnologia. L’evento sarà quindi un mix di cultura, tecnologia e soprattutto di buona enogastronomia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>