Sisma, anche a Fano è tutto ok

di 

27 ottobre 2016

La chiesa di Santa Maria del Suffragio a Fano

La chiesa di Santa Maria del Suffragio a Fano (foto tratta dal web)

FANO – L’Amministrazione comunale di Fano segue con attenzione l’evolversi della situazione relativa al sisma che nella serata di mercoledì 26 ottobre ha interessato le regioni del centro Italia. Subito dopo la scossa i volontari della Protezione Civile sono stati allertati dal Sindaco e dall’Assessorato alla protezione civile per verificare la situazione nelle principali frazioni del territorio comunale e nei quartieri più popolosi. Dopo un rapido confronto con il Servizio di Protezione Civile della regione Marche e i Sindaci dei principali centri dei Comuni limitrofi, il Sindaco ha ordinato la sospensione dell’attività didattica di tutte le scuole, pubbliche e private, di ogni ordine e grado, nonché la chiusura di ogni biblioteca del territorio comunale di Fano per il giorno 27 ottobre 2016 (ordinanza n. 45 del 27/10/2016).

L’attività scolastica è stata preventivamente sospesa in via cautelativa affinché l’ufficio tecnico del Comune di Fano potesse verificare la situazione dei principali edifici comunali con particolare attenzione agli edifici scolastici. Il settore Lavori Pubblici – Urbanistica ha creato nove squadre tecniche composte da due tecnici comunali (ingegneri e architetti) a scopo di verificare entro la mattina tutti gli edifici scolastici.

Effettuati i sopralluoghi le strutture ispezionate non hanno presentato rilievi tali da preoccupare l’Amministrazione, le attività scolastiche riprenderanno dunque con regolarità nella mattinata di venerdì 28 ottobre. Eventuali successive comunicazioni verranno emesse dal Sindaco con tempestività.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>