Terza corsia, firmata convenzione per le opere complementari: 63 milioni di investimenti

di 

28 ottobre 2016

PESARO – Sessantatre milioni di euro di investimento nel territorio provinciale, da parte di Autostrade per l’Italia, per la realizzazione delle opere complementari relative all’ampliamento a tre corsie dell’autostrada A14, tratto Cattolica – Fano. Una firma “storica”, quella di stamattina in Provincia, della convenzione che dà il via ufficialmente alle opere compensative nel comune di Fano collegate alla terzia corsia. Termine previsto: fine 2018.

Ceriscioli, Tagliolini e Seri osservano il progetto esecutivo

Ceriscioli, Tagliolini e Seri osservano il progetto esecutivo

A siglare il documento, il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, il presidente della Provincia di Pesaro e Urbino Daniele Tagliolini ed il sindaco di Fano Massimo Seri, affiancati dai tecnici della Regione e del Comune di Fano e dal direttore generale della Provincia Marco Domenicucci. Il progetto esecutivo, redatto da Autostrade per l’Italia, prevede la realizzazione, a spese di quest’ultima, di due nuovi ponti (ponte sul Metauro e Ponte sull’Arzilla), del collegamento con l’Interquartieri ma soprattutto con la E 78 ed uscita del casello (con nuovo parcheggio), più 7 chilometri di nuove strade. Nella convenzione si parla di: bretella strada provinciale 45 di Carignano – strada provinciale 3 “Flaminia”; bretella strada provinciale 3 “Flaminia” – via Campanella; nuovo assetto viabilistico collegamento statale 73 bis Fano – Grosseto svincolo autostradale di Fano esistente; bretella sud di Fano.

“Si potenzia – ha detto soddisfatto il presidente della Regione Luca Ceriscioli – il nuovo sistema infrastrutturale delle Marche, con 63 milioni di euro di investimenti sul territorio, migliori collegamenti verso la Fano – Grosseto sulla quale vogliamo finalmente ripartire, potenziamento dei servizi intorno al casello autostradale e miglioramento della percorrenza nord – sud. E’ inoltre un’importante occasione di lavoro per le imprese locali che Pavimental Spa, società in house di Autostrade per l’Italia, sicuramente coinvolgerà”.

“Si va a ridefinire e potenziare la rete infrastrutturale provinciale – ha evidenziato il presidente della Provincia Daniele Tagliolini -, alleggerendo il traffico nella città di Fano con un miglior raccordo tra le arterie esistenti e questa nuova opera anche in funzione dell’obiettivo primario che risulta essere la Fano – Grosseto. Gli interventi avranno inoltre ricadute positive per l’economia locale”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>