Italservice PesaroFano da urlo: schiantata la capolista Prato (6-2)

di 

1 novembre 2016

Esultanza PesaroFano (Foto Filippo Baioni)

Esultanza PesaroFano (Foto Filippo Baioni)

ITALSERVICE PESAROFANO PRATO 6-2 (2-1 p.t.)
ITALSERVICE PESAROFANO: Montefalcone, Egea, Stringari, Hector, Tonidandel, Vagnini, Bonci, Burato, Cuomo, Mercolini, Lamedica, Gennari. All. Cafù
PRATO: Perez, Iacona, Cachon, Pini, Karaja, Josiko, Solano, Mecca, Mangione, Balestri, Gelli, Murilo. All. Madrid
ARBITRI: Giovanni Zannola di Ostia Lido e Luca Vincenzo Caracozzi di Foggia (crono Luca Serfilippi di Pesaro)
MARCATORI: 6′ p.t. Lamedica, 6’20” Stringari, 16’53” Josiko, 0’08” Stringari, 12’18” Lamedica, 15’05” Balestri, 18’38” Egea, 19’49” Tonidandel
AMMONITI: Hector, Josiko, Murilo, Cachon, Mecca
ESPULSO: al 19’59” s.t. Josiko per somma di ammonizioni

PESARO – L’Italservice batte per 6-2 la capolista Prato che finora non aveva mai perso. Per la squadra di mister Cafù un bella boccata d’ossigeno per ritornare in corsa per la vetta. Una partita tesa e complicata quella che si è vista al PalaCampanara. I toscani hanno dato del filo da torcere ai padroni di casa che comunque hanno sempre avuto il match in pugno. Rispetto anche alle gare precedenti PesaroFano ha tenuto duro anche in difesa e soprattutto ha firmato un’ottima prova negli ultimi minuti di gioco quando con il portiere volante la porta locale è stata pericolosamente sotto assedio. Lucidi e compatti i marchigiani che pur in difficoltà hanno retto l’urto con maturità e concentrazione, trascinati da un caloroso pubblico e da una decina di ultrà che per tutta la partita hanno sostenuto i loro beniamini. E l’Italservice del presidente Lorenzo Pizza non ha deluso, bel gioco e tanto spettacolo. Si poteva, probabilmente, concretizzare di più, magari segnare più gol, sono state parecchie le occasioni buttate al vento. Ma contro la prima della classe Prato era importante vincere, cosa che PesaroFano ha fatto e anche bene. Doppietta di Lamedica, ma il gol più bello è stato quello segnato dal capitano Tonidandel dalla parte opposta del campo a 11 secondi dal termine.

Tags: , , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>