Volley, la super domenica di Isabella e Cesare e la bella festa della Marruviana ospite della myCicero

di 

1 novembre 2016

Isabella Di Iulio prepara l’attacco di Rossella Olivotto (Foto Eleonora Ioele)

Isabella Di Iulio prepara l’attacco di Rossella Olivotto (Foto Eleonora Ioele)

PESARO – Una domenica perfetta per Isabella e Cesare. Lei, Isabella Di Iulio, è la palleggiatrice della myCicero Volley Pesaro. Lui, Cesare Gradi, è schiacciatore dell’Emma Villas Siena. Isabella e Cesare formano una delle coppie più belle della pallavolo italiana. Hanno vinto entrambi e le loro squadre sono in vetta alla classifica. Di più: Siena ha vinto tutte le 4 partite finora giocate, totalizzando altrettanti 3-0. La myCicero, come sapete, ha fatto stesso percorso, con una partita in meno. Una curiosità: l’allenatore dell’Emma Villas è Paolo Tofoli, il grandissimo palleggiatore della “squadra dei sogni” che ha incominciato la sua carriera in panchina allenando le donne della Scavolini Pesaro.

La bella domenica di Isabella, resa più luminosa da una gemma difensivo, un recupero che se avesse l’ausilio del video passerebbe alla storia del campionato 2015/16, è proseguita dopo la terza vittoria perché ad assistere alla partita con Chieri era presente, come già durante la stagione precedente, una nutrita rappresentanza della Marruviana Volley di San Benedetto dei Marsi, la società e la squadra in cui è cresciuta la palleggiatrice abruzzese. Oltre alla Marruviana erano presenti anche i giovani pallavolisti di Vasto.

Le giovani pallavoliste della Marruviana e del Volley Pesaro

Le giovani pallavoliste della Marruviana e del Volley Pesaro

La Marruviana, che grazie a Isabella ha avviato una proficua collaborazione con il Volley Pesaro, ha approfittato del ponte festivo per fermarsi a Pesaro, ospite della società presieduta da Barbara Rossi e Giancarlo Sorbini. Dopo avere assistito alla partita con Chieri ed avere fatto tante fotografie con le colibrì, soprattutto con Isabella Di Iulio, le ragazze si sono allenate lunedì mattina seguite dal direttore tecnico del Volley Pesaro, Stefano Gambelli, assistito dagli allenatori della Marruviana, mentre il pomeriggio hanno partecipato a un allenamento congiunto con l’Under 16 “Diamante” allenata da Marcello Ippoliti. Due giorni di pallavolo, con il confronto fra i tecnici, ma anche di festa. Per la felicità delle pallavoliste abruzzesi, ma anche di Isabella, già contenta per la bella vittoria su Chieri, per il suo salvataggio da cineteca, per la pubblicità a favore della pallavolo femminile regalata da difese avvincenti e scambi interminabili conclusi sempre da attacchi vincenti delle pesaresi.

Una partita caratterizzata da scambi interessanti che credo abbiano divertito il pubblico. E non c’è alcun dubbio che gli spettatori si siano divertiti di più perché noi riuscivamo a concludere positivamente questi scambi entusiasmanti. E’ stata una partita molto intensa, fin dal primo set in cui abbiamo faticato perché molto contratte. Però siamo state brave a riprenderci e a chiudere 3-0”.

Forse la chiave sta proprio nel vostro recupero del primo set. Perderlo, è stato un duro colpo al morale di Chieti e allo stesso tempo un’iniezione di fiducia per voi.
Vincere il primo se è sempre una chiave importante per il prosieguo della partita. Ancor più averlo conquistato in rimonta. Poi siamo cresciute molto e fare nostri certi scambi ti dà una marcia in più”.

Neppure il tempo di archiviare la terza vittoria stagionale che la myCicero è tornata in palestra. Stamattina, seduta pesi al Ledimar, stasera lavoro tecnico al PalaCampanara dove Matteo Bertini, il suo staff e le ragazze inizieranno a preparare la partita di Caserta, in casa di una VolAlto che finora ha deluso le aspettative, avendo vinto una gara al tie-break (esordio con Olbia), perso dopo 5 set a Trento e ceduto a Soverato senza vincere un parziale. E’ vero che le campane hanno giocato due volte in trasferta, ma è inaspettato trovarle a quota 3 punti dopo 3 giornate.

Tags: , , , , , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>