Trasporto pubblico locale, la Provincia vince la causa, a pagare Adriabus sarà la Regione

di 

2 novembre 2016

Daniele TaglioliniPESARO – Il Tribunale di Pesaro ha accolto l’opposizione della Provincia di Pesaro e Urbino al decreto ingiuntivo fatto da Adriabus per il pagamento di 529.189 euro relative al servizio di trasporto pubblico locale, stabilendo che tale somma dovrà essere corrisposta non dalla Provincia ma dalla Regione Marche. Con sentenza n.756 del 2016 il giudice ha tenuto conto del “trasferimento delle funzioni in materia di trasporto pubblico locale dalle Province alle Regioni e del subentro di queste nei rapporti giuridici attivi e passivi delle Province e nel contenzioso in essere”, come previsto dalla legge di riforma 56/2014 (cosiddetta Legge Del Rio), che ha posto in capo alle Regioni numerose funzioni prima esercitate dalle Province. Da qui l’accoglimento dell’opposizione proposta dalla Provincia al decreto ingiuntivo, la revoca del decreto stesso e la condanna della Regione Marche a versare ad Adriabus i 529.189 euro oggetto del contendere.

“Abbiamo avuto ragione come pensavamo – commenta il presidente della Provincia Daniele Tagliolini – e non dobbiamo pagare nulla. Adesso la speranza è che questa vicenda si concluda nel migliore dei modi ed in tempi veloci a vantaggio dei lavoratori dell’azienda. La stessa Adriabus, in corso di causa, aveva riconosciuto che il suo interlocutore non dovevamo essere noi, proprio in virtù del passaggio di competenze”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>