Consultinvest, un novembre da monetizzare. Domenica con Venezia la prima di tre gare in un mese all’Adriatic Arena

di 

4 novembre 2016

PESARO – Venezia e Varese in casa, la trasferta di Reggio Emilia, per poi ritornare all’Adriatic Arena il 27, a mezzogiorno contro Trento. Sono questi i quattro impegni che attendono la Consultnvest in questo mese di novembre, con un calendario che ancora non sorride pienamente ai ragazzi di coach Bucchi, anche se si dovranno sfruttare al massimo i tre turni casalinghi. Ma come ci arriva la Vuelle a queste partite? Ci arriva, speriamo, incazzata dopo la debacle di Sassari, perché sarà anche vero, come ha dichiarato il presidente Costa, che tra Pesaro e il Banco ci siano venti punti di differenza, ma seguendo questo ragionamento, almeno una decina di partite sarebbero già off limits, considerando Milano, Sassari, Venezia, Reggio Emilia ed Avellino di una categoria superiore e dovendole affrontare naturalmente, sia in casa che in trasferta, rimarrebbero solamente una ventina di partite per provare a muovere la classifica.

E domenica arriva Venezia, che magari avrà avuto qualche problema a carburare, ma che sicuramente ha allestito una squadra da prime quattro, ma in casa tua, non puoi partire già battuta a prescindere e sarà obbligatorio tirare fuori attributi e tecnica, altrimenti si rischierebbe di non rialzarsi più. Attributi, perché la squadra vista in Sardegna si è arresa fin dai primi minuti, dalle quattro triple subite per mano di Josh Carter, che hanno di fatto già delineato il risultato, ma senza grinta non si va da nessuna parte, in qualsiasi categoria o continente e il compito principale dello staff biancorosso, sarà quello di far capire che si può perdere, ma non si può scendere sul parquet già rassegnati dalla palla a due.

Ma naturalmente conta anche la tecnica, quella che finora ha certificato che Pesaro ha il peggior attacco del campionato, la peggior percentuale da tre punti, è la squadra che distribuisce meno assist e che va meno volte in lunetta, essendo quella che subisce meno falli di tutte e naturalmente ha la peggior valutazione.

I presunti punti di forza estivi non si sono visti finora, ma quelli negativi sono tutti venuti a galla, anche se un paio forse non erano stati considerati, come lo slegamento tra gli americani e il resto del gruppo e il buco nel ruolo di ala piccola, dove Jasaitis e Ceron stanno rendendo molto meno del previsto. La nota positiva è che c’è molto su cui lavorare e non un solo problema irrisolvibile, con la speranza che prima o poi la percentuale da tre salga a livelli accettabili o si faccia arrivare qualche pallone giocabile in più ai lunghi, quella negativa è che le altre candidate alla retrocessione non se ne stanno con le mani in mano – vedi l’arrivo di Christian Burns a Brescia – in un campionato particolare, dove chi perde di 43, la domenica successiva può tranquillamente vincere agevolmente e in una stagione senza grosse certezze, non vorremmo che l’unica fosse che a retrocedere in serie A2, sia la squadra con le peggiori statistiche.

Contro Venezia, si giocherà domenica sera alle 20.45, davanti alle telecamere della Rai.

 

Tifo Vuelle (Foto Filippo Baioni)

Tifo Vuelle (Foto Filippo Baioni)

LA PARTITA DELLA SETTIMANA

CONSULTINVEST PESARO (2 PUNTI) – UMANA VENEZIA (6 PUNTI)

Domenica 6 novembre – ore 20.45 – Adriatic Arena di Pesaro

Diretta televisiva su Raisport1 – canale 57 del digitale terrestre e 227 della piattaforma satellitare

L’AVVERSARIA DELLA SETTIMANA

Squadra lunghissima questa Reyer, con un rotazione effettiva di undici giocatori, allestita per presentarsi al meglio al doppio appuntamento campionato – Fiba Champions League, torneo dove l’Umana ha perso mercoledì scorso in Ucraina, fallendo con Haynes la tripla della vittoria. Coach De Raffaele può disporre di una coppia di playmaker ben assortita, composta da Marquez Haynes e Ariel Filloy, mentre nello spot di guardia si alternano il tiratore Bramos e Stefano Tonut, uno dei giovani italiani più promettenti, che dopo aver saltato la trasferta in Ucraina, rientrerà proprio contro la Vuelle. L’ex Cremona Tyrus McGee può far valere la sua versatilità, destreggiandosi tra il ruolo di guardia e quello di ala piccola, con le spalle coperte da Jeff Viggiano, mentre sotto canestro sono ben cinque i giocatori che si possono alternare, dal nigeriano Ejim, all’austriaco Ortner, dal centro americano Hagins al croato Peric, senza dimenticarsi il consueto contributo offerto da Tomas Ress, in un’Umana che non sembra presentare grossi punti deboli nel proprio roster.

 

Il DUELLO CHIAVE

Simas Jasaitis vs Michael Bramos: Due giocatori che fanno del tiro da tre il loro principale punto di forza e non è casuale che il numero delle conclusioni dalla linea dei 6.75, per entrambi, siano il doppio rispetto a quelle da due, con la piccola differenza che il veneziano sta tirando col 43%, mentre il lituano solamente col 25%.

IL MOMENTO DELLA SQUADRA

Venti giorni senza trasferte, tre settimane per cercare di amalgamare un gruppo, che sta faticando più del previsto a trovare la quadratura del cerchio, ma se non ce la fa un allenatore esperto come Piero Bucchi, chi potrebbe farcela? Domanda legittima, che molti tifosi stanno cominciando a porsi, soprattutto dopo aver visto l’ultima versione della Vuelle, quella arrendevole di Sassari, forse troppo brutta per essere vera, ma sicuramente meno brillante rispetto ad un mesetto prima, quando la difesa faceva il suo dovere e l’attacco riusciva almeno a superare la fatidica soglia dei 70 punti. Venezia fa parte dell’élite del basket italiano, anche se finora non è stata un rullo compressore, ma ha accusato, specie in trasferta, qualche battuta a vuoto, ma i lagunari hanno un roster profondo, capace di sopperire a qualche giornataccia individuale, mentre la Vuelle con le giornataccia dei suoi giocatori ci sta convivendo da un po’, anche se è tutta la squadra che non gira a dovere.

Si dice sempre che contano i due punti e che per il bel gioco c’è sempre tempo, verità sacrosanta, ma non sarebbe male vederlo almeno un po’ di questo famigerato bel gioco, perché finora si è andati avanti con tante giocate individuali e pochissime di squadra, quelle che ti fanno amare la pallacanestro e, che per vederle, sei costretto a sintonizzarti su Fox Sport dove trasmettono quattro partite di Eurolega alla settimana, quelle per capirci, dove è finito Austin Daye. E’ chiaro che non pretendiamo tanto, ma superare 70 punti quello sì, magari anche provando a cambiare qualcosa, rimettendo Thornton in quintetto, facendo accomodare Fields in panchina e provare a partire con Ceron, per far entrare in partita Jasaitis con i suoi tempi e aumentare l’intensità difensiva.

Piccoli accorgimenti, in una Vuelle dove ad eccezione di Gazzotti – 6.2 minuti – gli altri otto giocatori sono ampiamente ruotati da coach Bucchi, passando dai 31 minuti di Jones ai 18 di Zavackas, perché il trend di questa Consultinvest deve cambiare il prima possibile, altrimenti non sarà semplice rialzare la testa.

LA SESTA GIORNATA IN PILLOLE

Giulio Gazzotti (Foto Filippo Baioni)

Giulio Gazzotti (Foto Filippo Baioni)

Due anticipi al sabato sera apriranno questo sesto turno del campionato, con Pistoia che ospiterà Sassari e Brescia, rinforzata dall’arrivo dell’ex Montegranaro Burns, che proverà a lasciare l’ultimo posto, aggiudicandosi il match casalingo contro Capo d’Orlando. Nel mezzogiorno domenicale, sfida tra metropoli, con Torino che cercherà di dare il primo dispiacere all’imbattuta Milano, mentre tra le partite delle 18.15, c’è la curiosità di vedere come reagirà Cantù dopo il -43 di domenica scorsa, anche se Reggio Emilia non è proprio il campo ideale da espugnare. Interessante anche il match tra Varese ed Avellino, entrambe reduci dall’impegno infrasettimanale in Champions League, mentre Caserta, alle prese con il caso Edgar Sosa e il blocco del mercato – per mancati pagamenti – ospiterà una coriacea Trento, in una sesta giornata che si chiuderà lunedì sera col posticipo tra Cremona a Brindisi.

I PROSSIMI TURNI DELLA CONSULTINVEST

Domenica 13 novembre – ore 18.15: Consultinvest Pesaro – Openjob Metis Varese

Domenica 20 novembre – ore 18.15: Grissin Bon Reggio Emilia – Consultinvest Pesaro

Domenica 27 novembre – ore 12.00: Consultinvest Pesaro – Dolomiti Energia Trento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>