Ad Acqualagna la curiosa sfida ai fornelli fra Luca Paolorossi e Paolo Togni

di 

7 novembre 2016

ACQUALAGNA – La 51esima Fiera del Tartufo Bianco di Acqualagna, ieri, ha messo in scena nel suo Salotto da Gustare la sfida in cucina con due aziende top del Made in Italy.

Sono saliti sul palco  Luca PaoloRossi della omonima Sartoria, erede di una secolare tradizione sartoriale che fa del distretto moda delle Marche l’espressione più alta dell’eleganza made in Italy sfidando ai fornelli Paolo Togni di Togni Spa, grande riferimento nella produzione di spumanti ( Rocca dei Forti ), acqua minerale (Frasassi), vino (cantina CasalFarneto).

Un appuntamento come quello della Fiera del Tartufo Bianco pregiato di Acqualagna è un’occasione di valorizzazione per tutta la regione e da qui può partire l’invito a scegliere sempre l’eccellenza e a consumare, soprattutto ora, prodotti marchigiani. Appuntamento imperdibile per conoscere due importanti personalità dell’imprenditoria locale che si sono distinte nel panorama internazionale.  A presentare il tutto Federico Quaranta , showman italiano e giudice fisso de La Prova del Cuoco.

Al termine della sfida dei due illustri personaggi marchigiani, il Dr. Andrea Pierotti, sindaco di Acqualagna e per l’occasione presidente della giuria, è salito sul palco per premiare il vincitore. 

Prima della premiazione, il Sindaco ha voluto ringraziare tutti coloro che hanno permesso la realizzazione di questo evento, in particolar modo Luca Paolorossi e Paolo Togni per la loro partecipazione, i membri della giuria tecnica, Otello Renzi  (Sommeliered enogastronomo, già presidente A.I.S. Marche) per la degustazione dei vini in abbinamento ai piatti preparati dagli sfidanti e tutto il pubblico presente.

Mentre si concludeva l’evento, sono giunti  Giorgio Barchiesi in arte Giorgione (Orti d’Italia) protagonista del fortunato programma di cucina su Gambero Rosso Channel e l’attore comico Vito.  Ecco le foto della sfida realizzate da Amato Ballante:

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>