A Pesaro “Food & Drink”, una due giorni per scoprire gastronomia, arte e cultura. Delle Noci: “Iniziativa che avvicina i territori e vivacizza il centro”

di 

8 novembre 2016

PESARO – “Food & Drink – anima del centro”, una due-giorni alla scoperta del territorio. E  non solo dal punto di vista gastronomico, ma anche artistico-culturale. Il progetto, ideato due anni fa dalla Confartigianato ad Ancona, ha il patrocinio del Comune di Pesaro e della Camera di Commercio e si avvarrà anche della preziosa collaborazione del Fai delegazione di Pesaro e Urbino.

Dunque, venerdì 11 e sabato 12 novembre, a partire dalle ore 18.30, si potranno degustare aperitivi e cene internazionali.

Ventuno gli esercizi in città che hanno aderito all’iniziativa. Si andrà dalla cucina indiana a quella messicana, passando per quella cubana e olandese e naturalmente per quella italiana, specificamente la marchigiana.

“Il  progetto – racconta  il coordinatore territoriale Confartigianato Luca Bocchino – è nato nel 2014 ad Ancona e andato subito molto bene, tanto che l’anno successivo è stato replicato anche in provincia a Senigallia, Jesi, Falconara, Loreto e Fabriano, ottenendo un grande successo. Ora, con l’aggiunta di Pesaro possiamo dire che sta prendendo corpo un progetto integrato molto ambizioso, in particolare di valorizzazione dei centri storici”.

Attualmente il progetto vede già ‘in rete’ 200 aziende e si focalizza su due aspetti principali: la cucina internazionale e la scoperta del territorio. “L’obiettivo – scrivono gli organizzatori nella brochure – è rivitalizzare il centro e valorizzare le imprese impegnate in un percorso di accoglienza per cittadini e turisti, che dà valore aggiunto alla città. L’idea è quella di organizzare  eventi e iniziative coinvolgendo tutti gli operatori disponibili a promuovere la cultura dell’enogastronomia, dell’accoglienza e del fare impresa, con e per il territorio”.

A Silvana Della Fornace, della Confartigianato Imprese Ancona e Pesaro Urbino, il compito di spiegare nel dettaglio le iniziative e i locali che saranno coinvolti nella due giorni, evidenziando tra l’altro che “l’obiettivo di questo evento è che possa essere apprezzato dai cittadini e  ripetersi nel tempo”.

Complimenti agli organizzatori dell’iniziativa, che mette insieme diversi aspetti  e tutti importanti, sono venuti anche dal neo assessore al Dialogo Luca Bartolucci: “Bella l’idea di coinvolgere il Fai, il mio intento è quello di continuare nel solco già tracciato da Delle Noci”.

E per l’assessore alla Gestione “questa iniziativa avvicina i territori. Voglio fare un ringraziamento particolare a Silvana Della Fornace per l’energia e l’impegno profuso in questa iniziativa che vede protagonista il centro storico, ma sono anche molto orgoglioso che il Fai partecipi all’evento.  Dunque un centro storico sempre ‘vivace’. Con questo evento diamo il via alle iniziative del periodo natalizio”.

Il San Domenico

“Noi viviamo nel Paese più bello del mondo,  e sono due le cose che ci caratterizzano principalmente: l’incredibile e unico patrimonio artistico-culturale  e il settore alimentare. Il nostro cibo viene copiato da tutti ed è uno dei brand più importanti che abbiamo. Guardo quindi al San Domenico, che diverrà un contenitore di attività enogastronomiche, una volta restaurato e restituito alla collettività. Un edificio che racconta la nostra storia e spero quindi che presto potrà essere di nuovo fruito dai cittadini”.

Food & Drink e Pesaro sempre più internazionale

“Questa esperienza porta con se molti valori – ha continuato Delle Noci – : la cultura e i sapori della terra e i sapori delle terre. Pesaro sta diventando sempre più internazionale, i risultati infatti stanno arrivando. Penso a ‘Pesaro città europea dello sport 2017’ che il prossimo anno ospiterà i mondiali della ginnastica ritmica. Penso a Pesaro che ambisce a diventare città mondiale della musica, con il riconoscimento Unesco a cui puntiamo”.

Pesaro e i finanziamenti europei

“Un altro riconoscimento è quello ottenuto di recente, e cioè Pesaro tra le nove migliori città europee per i finanziamenti. A fine febbraio ospiteremo le altre otto città che hanno avuto lo stesso riconoscimento, vale a dire Dublino, Siviglia, Lilla, Bari, Duisbourg, Lublino, Olomouc, Larissa, apriremo loro la nostra città e apriremo anche il teatro Rossini in occasione del compleanno del compositore”.

Food & Drink, alla scoperta del territorio

A Fiammetta Malpassi, delegato Fai della provincia di Pesaro e Urbino il compito di raccontare le “passeggiate culturali”, alla scoperta della storia della nostra città. “Sono contenta di partecipare a questa iniziativa – ha detto -: perché è  una modalità caratteristica del Fai quella di raccontare la storia dei luoghi. ‘Le passeggiate culturali’ sono una formula che ha un grandissimo successo e ci dà conferma di come le persone siano interessate a scoprire la propria storia”.

Dunque venerdì 11 novembre, l’appuntamento è dalle ore 18 nella sala del Consiglio comunale, con l’architetto Roberta Martufi che dopo una presentazione del “percorso alla scoperta del territorio”, condurrà i partecipanti (una cinquantina al massimo), in una visita guidata ai palazzi e siti storici di via San Francesco tra cui i giardini di Palazzo Baldassini e la chiesa della Madonna delle Grazie, con lo studioso Massimo Baronciani.

Sabato 12 novembre, dalle ore 17.30 si partirà da Palazzo Bonali (via Passeri, 119) e quindi visita guidata di via Belvedere e via Passeri, fino a Porta Rimini.

Le visite guidate sono gratuite. Info e prenotazioni: Chiara Giovanetti 392 1264077.

Ecco i locali (e i Paesi scelti) che aderiscono all’iniziativa

  1. RIVER via Lungofoglia Caboto, 14 – Bangladesh
  2. ASTRA CAFE’ via G. Rossini, 82 – India
  3. BAR ANTALDI via Passeri, 84 – Messico
  4. BOTTEGA BIO via Del Governatore – Giappone e Thailandia
  5. BOTTIGLIERIA LA BELLA VINES via Spada, 19/21 – Italia (Marche)
  6. CAFE’ NERO piazzale I Maggio, 3 – Giamaica
  7. CAFFE’ BARRIER Corso XI Settembre, 15 – Cuba
  8. CAFFE’ DEL MONTE via Baldassini, 2 – Spagna
  9. CAFFE’ DUCALE piazza del Popolo, 22 – Brasile
  10.  CENTRALINO FOODANDBEVERAGE piazza del Popolo, 38 – Olanda
  11.  GELATERIA CAPRICE CAFFETTERIA  piazza Lazzarini, 1 – Italia (Montefeltro)
  12.  GRA’ NON SOLO CIBO DA CORTILE via G. Rossini, 24 – Portogallo
  13.  HARNOLD’S FOOD & BEVERAGE piazza Lazzarini, 33 – Usa
  14.  I DUE VICOLI BAR CAFFETTERIA via Zongo, 31 – Gran Bretagna
  15. NINO PESCIOLINO via Venturini, 4/6 – Giappone
  16. ORTI GIULII GELATERIA via Belvedere, 38 – Grecia
  17. OSTERIACHEBICI via Del Governatore, 33 – Danimarca
  18. PIZZERIA AMALFITANA, piazza Lazzarini, 17 – Giamaica
  19.  POLVERE DI CAFFE’ via Fratti, 126 – Andalusia
  20.  TOCCATA E FUGA via Passeri, 69 – Germania
  21. VINVITO via Tebaldi, 7 – Portogallo

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>