Alice Degradi: “Subiamo troppi break, dobbiamo limitarli, ma stiamo facendo tutte bene e io sono contenta”

di 

11 novembre 2016

Un attacco di Alice degradi da posto 4, niente da fare per il muro avversario (Foto Eleonora Ioele)

Un attacco di Alice degradi da posto 4, niente da fare per il muro avversario (Foto Eleonora Ioele)

PESARO – “Siamo consapevoli che andremo ad affrontare una squadra di grande qualità che punta con decisione alla promozione in serie A1. Siamo solo alla quinta giornata, non sarà una partita decisiva ma sarà tuttavia un test importante per capire quale sia, al momento, il gap tra la nostra squadra e Pesaro. Arriviamo a questa sfida in salute e con il morale buono grazie ad un terzo posto in classifica che penso rispecchi il reale valore della squadra. Quello che ho chiesto alle ragazze è di cercare di giocare la nostra pallavolo, regalando meno possibile e dando il 100%, consapevoli delle nostre grandi potenzialità”.

Trento fiduciosa, anche “se Pesaro ha fatto una campagna acquisti faraonica”

E’ la risposta che Ivan Iosi, allenatore della Delta Informatica Trentino, ha fornito all’ufficio stampa della sua società anticipando la partita di domenica, quando il PalaCampanara ospiterà la quinta giornata di andata del campionato di serie A2 e proporrà la sfida tra Pesaro e Trento.

Nel consueto lungo ed esaustivo comunicato della vigilia, la Delta Informatica sottolinea che… “In estate (Pesaro) ha fatto una campagna acquisti faraonica per puntare con decisione e senza mezzi termini alla promozione diretta in serie A1”.

Faraonica? Ci sembra eccessivo. Di sicuro sono arrivate nove giocatrici di valore. Fra queste, Alice Degradi, che domenica ha esultato per la grande prestazione di una sua ex compagna all’Unendo Yamamay, Giulia Angelina che ha realizzato 36 punti nella vittoriosa trasferta di Olbia a Palmi.

Ci siamo sentite. Lo facciamo spesso, prima e dopo le partite. Sono contenta per Giulia che meritava tanto spazio e sta facendo bene”.

La scuola Busto Arsizio funziona anche a Pesaro.
Abbiamo avuto un bravissimo allenatore, Matteo Lucchini, che ha saputo capire, da piccoline, che io e Giulia eravamo due teste calde e poco disciplinate. Lui è riuscito a metterci in riga per insegnarci come stare in palestra. Gli dobbiamo tanto”.

Oggi il suo allenatore è Matteo Bertini, che non più tardi di qualche giorno addietro le ha fatto i complimenti, raccontandoci che lei sta disputando un grande inizio di stagione.
Sono molto contenta di queste parole. Stiamo facendo bene tutte, ma abbiamo troppi cali d’attenzione. Facciamo tanti break, ma ne subiamo altrettanti. Dobbiamo essere più continue. Magari contro qualche squadre un break puoi recuperarlo, con altre no”.

Lei è molto cercata dalle battute avversarie, sta ricevendo tanto e bene.
Continuino a cercarmi, così potrò migliorare e ricevere sempre meglio”.

Ha ricevuto sempre così tanto, oppure lo fanno per limitare la sua strapotenza offensiva?
Quando giocavo a Busto avevo più campo e ricevevo meno palloni. E’ strano, ma si sono capovolte completamente le situazioni. Mi va bene così”.

Lei ha scelto la myCicero per fare bene sia come singola, ma soprattutto come squadra. Finora tutto procede nel migliore dei modi. Bastano i numeri a confermarlo. Adesso siete attese da un doppio impegno casalingo. Lo sa che domenica arriva Trento, l’ultima squadra a espugnare Pesaro?
Non mi interessa quanto accaduto l’anno scorso. Sono storie diverse e due squadre diverse dalle precedenti. Sappiamo che Trento verrà qui per fare bene, ne siamo consapevoli, ma siamo altrettanto consapevoli che se facciamo il nostro gioco possiamo proseguire la striscia vincente”.

Magari davanti a un buon pubblico, come con Chieri. Domenica, però, ci sarà una verifica importante, perché la myCicero giocherà solo 75 minuti prima della gara casalinga della Vuelle. La società, però, pensa anche a questo aspetto e dopo il successo dell’iniziativa “Andiamo a fare il tifo per gli allenatori della nostra città”, la myCicero rilancia e – in accordo con il Comune di Mondolfo e l’assessore allo Sport, Giovanni Ditommaso, propone un abbonamento speciale per tutti i residenti nel comune cesanense. Con 50 euro si potranno vedere tutte le restanti partite casalinghe, a incominciare da quella di domenica con Trento.

Tags: , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>