Rossella Olivotto, una trentina contro la Delta Informatica Trentino che sogna il bis a Campanara

di 

12 novembre 2016

Un attacco di Rossella Olivotto contro Chieri (Foto Eleonora Ioele)

Un attacco di Rossella Olivotto contro Chieri (Foto Eleonora Ioele)

PESARO – Trentatré trentini… beh, alla myCicero ne basta una: Rossella Olivotto, trentina di nascita non solo pallavolistica. Rossella è nata nella bella città e a 16 anni ha esordito (stagione 2007/08) in serie B2 proprio con l’avversaria di domani. Due stagioni, sempre nel Trentino Volley Rosa in serie B1, quindi il trasferimento a Pesaro, nell’anno – 2010 – dopo l’ultimo scudetto, nella stagione passata alla storia per la scellerata scelta di Destinee Hooker e di chi le consigliò di rinunciare alle Finali di Coppa dei Campioni disputate a Istanbul. Fu l’inizio della fine di una squadra che stava dominando la pallavolo italiana e – forse – avrebbe vinto il quarto scudetto consecutivo e anche la Champions. Non ci sono certezze, è vero, ma con Hooker – assolutamente immarcabile – in campo, ben difficilmente le colibrì sarebbero uscite in gara 3 dei quarti di finale, perdendo in casa con l’Asystel Novara. In quella partita, Rossella realizzò 8 punti, con 5/9 offensivo, 2 ace e 1 muro. In quella sfida giocò in maglia piemontese anche Carolina Zardo, allora riserva di Stefania Sansonna, oggi libero della Delta Informatica Trentino.

Corsi e ricorsi della storia… Ops… meglio evitarli, vista l’avversaria che ospita la myCicero.

Come abbiamo anticipato qualche giorno fa, la squadra trentina è l’ultima ad avere espugnato Campanara. Da quel 24 gennaio 2016, solo vittorie per la squadra di Bertini, che nella stagione regolare vanta un percorso netto di 15 successi e in casa – playoff compresi – ha una striscia aperta di 9 vittorie.

La myCicero, però, ha una grande consapevolezza dei propri mezzi ed è animata da tanta voglia di fare bene. L’allenamento del sabato pomeriggio, svoltosi al PalaSnoopy perché il PalaCampanara era impegnato dal calcio a 5, è stato davvero bello da guardare. Finito il bagherone e completato il lavoro programmato da Matteo Bertini, Eleni Kiosi e Alice Degradi hanno chiesto di continuare a provare gli attacchi in pipe (l’opposto ellenico) e da posto 4 (la lombarda). Infine, Nicole Gamba ha eseguito una lunga serie di battute, imitando Guglielmo Tell, solo che invece di centrale una mela con la freccia, colpiva la palla tenuta in pugno ora da Luca Nico, ora da Andre Burini. Il clima in casa Volley Pesaro è splendido.

Il programma completo della 5^ giornata di andata, che si gioca domenica 13 novembre alle ore 17, e non alle 18 come riporta – da venerdì sera e ancora non è stata corretta – la pagina 277 del televideo Rai.

myCicero Pesaro – Delta Informatica Trentino (arbitri Luca Grassia di Roma e Maurizio Merli di Terni)

Entu Olbia – Volley Soverato

Lardini Filottrano – Fenera Chieri

Millenium Brescia – VolAlto Caserta

Golem Software Palmi – Omia Cisterna

Sab Grima Legnano – Battistelli San Giovanni in Marignano

Lilliput Settimo Torinese – Lpm Bam Mondovì

La classifica:

PESARO 12

Filottrano 11

Trento 9

Settimo Torinese e Brescia 8

San Giovanni in Marignano, Legnano e Olbia 7

Soverato e Chieri 5

Caserta 3

Palmi 2

Mondovì e Cisterna 0

Radio Incontro trasmetterà sia la diretta radiofonica, che quella video. Per seguirla, basta collegarsi al sito web dell’emittente pesarese. Ci sarebbe anche il “Livescore” della Lega Pallavolo Serie A Femminile, che la scorsa settimana ha fatto le bizze, ma sperare non ha costi aggiuntivi. 

Tags: , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>