Evasione, il Comune di Pesaro recupera 4 milioni. Ok alla variazione di Bilancio, ecco come saranno spesi

di 

14 novembre 2016

Antonello Delle Noci

Antonello Delle Noci

PESARO – Passa in Consiglio praticamente senza dibattito la delibera di variazione al bilancio di previsione 2016/2018. L’assessore alla Gestione Antonello Delle Noci, nella sua presentazione, ha sottolineato come “questa variazione di bilancio sia propedeutica a quella di fine anno, ovvero all’assestamento di bilancio. Avevamo messo in preventivo di recuperare sui 2.800.000 euro, invece abbiamo recuperato quasi 4 milioni”.

Non solo, al Comune sono entrati anche 120mila euro da parte dello Stato per il numero di segnalazioni di presunte evasioni all’Agenzia delle entrate, e ancora 300.000 euro dalla Tari, 140.000 dall’Ici e 700.000 dall’Imu.

Con la delibera si provvederà inoltre ad applicare al Bilancio 2016 una quota d’avanzo di amministrazione destinato a investimenti per complessivi 142.000 euro. In particolare: 40 mila euro per lavori si ristrutturazione dello stadio Benelli (primo stralcio – illuminazione del campo centrale)  e altri interventi di miglioramento  degli spazi sportivi. 70 mila euro saranno invece destinati ai lavori di bonifica dell’area ex Amga “e in particolare per l’avviamento delle attività di bonifica della falda secondo quanto stabilito  dal progetto di bonifica e il completamento della bonifica  del suolo in relazione alle risultanze del piano di indagine ambientale”.

Altri 32.600 euro andranno per alcuni interventi richiesti dall’assessorato alle Nuove opere: 4.600 euro per la copertura della scuola Rodari, 18.000 per l’edificio ex Pescheria e altri 10 mila per piazzale della Libertà.  

Mozioni e ordini del giorno

Il Consiglio si era aperto con la richiesta da parte dell’opposizione di discutere un odg e una mozione presentati con carattere d’urgenza (mozione sulla revoca dell’ordinanza sui parcheggi e odg sulla messa in sicurezza delle scuole), entrambi respinti.

Approvato invece quasi all’unanimità, emendato (tre gli emendamenti presentati) con la sola astensione di Davide Manenti (Lista Il faro) l’ordine del giorno presentato da Carlo Rossi  (Pd) sul regolamento e l’assegnazione delle aree ortive all’interno dei parchi e giardini.

All’assessore Delle Noci anche il compito di rispondere all’interrogazione presentata da Federico Alessandrini (M5S) in merito al parcheggio Miralfiore e via Trometta.

La risposta è stata molto articolata. In particolare, al punto 4 nel quale si chiedeva “per quale motivo ad oggi, pur essendo il sito segnalato inquinato, non avete ritenuto necessario tutelare la salute dei cittadini procedendo quindi alla caratterizzazione alla successiva bonifica, indipendentemente da eventuali cessioni dell’area”, Delle Noci ha replicato che “le indagini al momento effettuate evidenziano la probabile presenza di terreno eterogeneo nelle sue caratteristiche composizionali con probabile presenza di elementi metallici riconducibili a cisterne e/o strutture interrate, non indentificando pertanto una situazione di conclamato inquinamento dell’area”.

Il consigliere Alessandrini ha ringraziato Delle Noci “perché è stato l’unico che ha avuto il coraggio di leggere l’incartamento e di rispondere, ma non posso dirmi soddisfatto. Cosa c’è sotto quel terreno? Vogliamo la garanzia che non ci sia nulla di pericoloso”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>