I 60 anni della Pizzeria Dino di via Almerici. Ricci: “Un’istituzione pesarese”

di 

15 novembre 2016

PESARO – Quella mozzarella filante, negli anni, ha conquistato un po’ tutti. Mettendo d’accordo generazioni di studenti e musicisti, nonni e nipoti. Per i pesaresi, un’istituzione. Incluso Matteo Ricci che, davanti ai titolari, ammette: «Venivo sempre da ragazzo, ben prima del cambio di gestione. Una tradizione che il tempo non ha scalfito». Così il sindaco, chiusa la giunta comunale, non salta il passaggio in via Almerici, dove la pizzeria Dino festeggia 60 anni di storia. Con lo stesso rituale delle grandi occasioni: «Di solito ci ritroviamo con i vecchi proprietari per condividere insieme i traguardi. Anche questa volta è andata così», spiegano i titolari Luigi Roberti e Ester Giorgini. Vent’anni fa rilevarono il locale da Guido Bizzarri e Iride Marchetti, i pionieri del 1956: «Eravamo la prima pizzeria al taglio della città. Il palazzo, demolito dai bombardamenti, era ancora in costruzione». «Noi abbiamo mantenuto gli stessi equilibri e l’identica ricetta, senza cambiare una virgola», è l’eco dei proprietari di oggi. Se il sindaco cerca di scoprire qualcosa di più, Roberti taglia corto: «La ricetta? Non la riveliamo a nessuno, è il segreto del successo. Insieme al fatto che, all’epoca, non ero un piazzaiolo: lo sono diventato dopo. Così ho appreso senza pregiudizi o condizionamenti. E non ho potuto rovinare nulla», ribadisce tra il serio e il faceto. Fornitori, materie prime e 12 ore quotidiane di lavoro: «Tutto come 60 anni fa. Un orgoglio per la città», chiosa il sindaco tra le congratulazioni.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>